"Hollywood"? No, "Hollyweed": burla dopo legalizzazione marijuana

Rimozione della burla in corso: la scritta "Hollyweed" sta per tornare "Hollywood" (Getty Images)
1' di lettura

Il consumo, il possesso e la vendita della droga leggera sono diventati legali in California. E per celebrare l'avvenimento c'è chi ha pensato di giocare con la celebre scritta sulle colline di Los Angeles.  Sfruttando l'assonanza tra "wood" e "weed" ("erba")

Il 1° gennaio 2017 Los Angeles si è svegliata con una nuova scritta sulle sue colline. Al posto della celebre insegna "Hollywood", qualcuno si è divertito a modificarla in "Hollyweed". "Weed", in inglese, significa "erba". Lo scherzo si riferisce infatti alla legalizzazione del possesso, consumo e vendita di marijuana in California, sancita dalla Proposition 64, votata durante uno dei referendum che si sono svolti in contemporanea con le ultime elezioni presidenziali americane.

 

Uno scherzo per il nuovo anno - Secondo quanto riporta il "New York Times", intorno alle 3 del mattino (ora americana) del 1° gennaio 2017 un burlone è riuscito ad eludere le misure di sorveglianza. Spostando alcuni pezzi della struttura che compone le lettere "o" in Hollywood, ha realizzato il simpatico omaggio alla nuova legge entrata in vigore lo stesso giorno. Infatti, durante le elezioni presidenziali americane del 2016, gli americani sono stati chiamati a votare anche diverse proposte di legge. Nella Proposition 64 si chiedeva di esprimere il proprio parere sulla legalizzazione della marijuana in California.

 


 

Non un atto di vandalismo - Il portavoce della polizia di Los Angeles Christopher Garcia, intervistato dal "New York Times", ha dichiarato che è stata avviata un'indagine per ingresso abusivo nell'area di proprietà della Hollywood Sign trust. Infatti, non ci sono stati segni di vandalismo alla scritta, dato che è stata solo modificata e non compromessa nella sua integrità. Come riporta BuzzFeed, l'insegna è stata ripristinata con la corretta dicitura “Hollywood” alle 10,45, ora americana.

 

Uno scherzo già visto - Il burlone, autore di questa divertente bravata, sembra aver raccolto l'eredità di Daniel N. Finegood. Finegood, morto nel 2007 a 52 anni, è stato il primo ad alterare le lettere nello stesso modo, inneggiando a "Hollyweed". Nonostante l'intraprendenza di Finegood, negli ultimi anni tali atti sono stati scoraggiati dall'incremento di telecamere di sorveglianza e agenti di sicurezza.

 

Leggi tutto