Stati Uniti, da Ivanka a Bruno: ecco i nomi più trendy del 2016

1' di lettura

Il sito Nameberry ha individuato i dodici nomi di battesimo più alla moda nell' ultimo anno, la cui popolarità è destinata a crescere nel 2017. Più che la politica, sono sport e arti sceniche la principale fonte d'ispirazione, senza dimenticare i luoghi geografici

Trovare il nome di battesimo per il proprio figlio è una delle imprese più ardue nella vita di un genitore: meglio mantenersi sul tradizionale o rischiare con qualche scelta più originale? Qualche consiglio i genitori più coraggiosi potrebbero riceverlo dal sito Nameberry, che ha compilato la sua lista dei nomi del 2016. Non si tratta dei nomi più diffusi, ma di quelli le cui quotazioni sono molto cresciute nell'ultimo anno negli USA e che potrebbero diventare ancor più popolari nel 2017. I dodici nomi scelti dal sito sono chiaramente ispirati all'attualità: più che ai grandi della politica, però, si guarda ai divi del piccolo e del grande schermo e agli eroi delle olimpiadi di Rio.

 

Alden - Arriverà al cinema nel 2018 uno spin-off di Star Wars dedicato al giovane Han Solo, e l'attore scelto per vestire i panni del celebre eroe,  interpretato in passato da Harrison Ford,  è Alden Ehrenreich. Il nome Alden, secondo il sito Nameberry, potrebbe diventare molto popolare perché è la fusione di altri due nomi molto gettonati negli Stati Uniti: Landon e Aiden.

 

Aziz - E' uno dei 99 nomi di Allah, è molto comune nel mondo musulmano e rappresenta un potenziale crossover culturale, anche nella sua variante femminile Aziza. A favorire la popolarità di questo nome è stato Aziz Ansari, comico statunitense di origini indiane creatore della serie tv “Master of None”.

 

Boomer - Medaglia d'oro a Michael Phelps anche per il nome di battesimo scelto per il suo primogenito: secondo Nameberry, per quanto insolito, Boomer ha tutte le caratteristiche per conquistare i futuri genitori. D'altro canto il figlio del nuotatore americano e di sua moglie Nicole Johnson è già una celebrità sul web, e vanta 750.000 follower su Instagram.

 

Bowie – Sebbene nel 2016 ci abbiano lasciato tre leggende della musica come Prince, Leonard Cohen e David Bowie, è stato il cognome di quest'ultimo ad essere scelto da molti genitori come nome di battesimo per i propri figli. Bowie è entrato tra i 500 nomi più usati negli Stati Uniti, e anche l'attore Jackson Rathbone, che ha interpretato il ruolo di Jasper nella saga di Twilight, ha chiamato così sua figlia.

 

Bruno - L'ispirazione arriva chiaramente da Bruno Mars, artista di origine hawaiana in vetta alle classifiche di tutto il mondo con il suo ultimo lavoro “24K Magic”. Il suo successo è tale che molti hanno battezzato i propri figli “Mars”, cognome dell'artista e termine che in inglese identifica anche il pianeta rosso.

 

Cuba – Un nome strettamente legato all'attualità: le relazioni diplomatiche tra l'isola di Cuba e gli Stati Uniti cambieranno infatti drasticamente dopo la morte di Fidel Castro. A favorire l'inserimento del nome in classifica è stata anche la rinascita di Cuba Gooding Jr, attore protagonista dell'acclamata serie tv“American Crime Story”, in cui veste i panni di O. J. Simpson. Cuba potrebbe rappresentare un'ottima scelta per i genitori appassionati di geografia, e soppiantare altri nomi legati alle location come “London” e “Savannah”.

 

Ivanka - La popolarità di questo nome nell'ultimo anno è cresciuta notevolmente: il merito è tutto della first daughter d'America Ivanka Trump. La primogenita di Donald Trump è infatti un personaggio molto popolare negli Stati Uniti, ed è ammirata per le sue qualità di business woman e per il suo impeccabile stile.

 

Lin Manuel - “Per la sua ispirazione letteraria e il suo essere un nome composto potrebbe dimostrarsi molto influente il prossimo anno” scrivono su Nameberry. Si chiama così anche l'attore americano di origine portoricana Lin-Manuel Miranda, creatore ed interprete del musical del momento a Broadway, “Hamilton”. Il nome arriva da un poema sulla guerra in Vietnam intitolato “ Nana Roja para mi hijo Lin Manuel”.

 

Maeve - Una serie tv è all'origine del successo di questo nome irlandese, che è già entrato nella lista dei 500 più usati negli Stati Uniti. Maeve è infatti un personaggio interpretato dall'attrice Thandie Newton in “Westworld”. Lo scorso anno, nella stessa classifica, trionfavano i personaggi di Game of Thrones con nomi come Jon, Tyrion e Daenerys.

 

Simone - Classico ed elegante è il nome di battesimo di alcune delle indiscusse protagoniste sportive dell'anno, la campionessa di ginnastica Simone Biles e la nuotatrice Simone Manuel, prima afroamericana a vincere un titolo olimpico in questo sport. A giocare un ruolo importante nella possibile ascesa di questo nome, ci sono anche le sue influenze letterarie: si chiamavano così le scrittrici francesi Simone De Beauvoir e Simone Weil.

 

Wilder – Il cognome dell'attore Gene Wilder, indimenticabile interprete di “Frankenstein Junior” e “La fabbrica di cioccolato” potrebbe, trasfirmarsi in uno dei nomi più gettonati nel 2017: per suono e struttura (la radice "wild" in inglese vuol dire "selvaggio") “Wilder potrebbe diventare il “William” del futuro” si legge su Nameberry.

 

Wrigley – Quando i Chicago Cubs hanno vinto le World Series dopo 108 anni di attesa, molti fan hanno pensato di omaggiare i propri eroi sportivi scegliendo dei nomi ad hoc per i loro figli. Piuttosto che chiamarli “Cub” o Ben o Bryan, come i giocatori più famosi della squadra, molti hanno optato per Wigley, dal nome del campo di casa dei Chicago Cubs, esattamente come ha fatto l'ex Miss America Katie Stam.

Leggi tutto