Formula 1, il neocampione del mondo Nico Rosberg annuncia il ritiro

1' di lettura

Il pilota della Mercedes dà l'addio delle corse cinque giorni dopo aver vinto il titolo iridato. "Decisione maturata dopo la vittoria a Suzuka" scrive su Facebook ringranziando la moglie e il suo team

Nico Rosberg, il neocampione nel mondo di Formula 1, lascia il mondo delle corse. Il 31enne tedesco ha annunciato la sua decisione a Vienna, nel corso di una cerimonia della Fia, appena cinque giorni dopo essersi laureato campione del mondo. Il pilota ha poi spiegato i motivi del suo gesto in un lungo post su Facebook.  "Per 25 anni il mio sogno è stato quello di  diventare campione del mondo in Formula 1 e ora l'ho realizzato scrive il campione della Mercedes sul social network - Ho  scalato la mia montagna e ora sono in cima, quindi penso che sia il  momento giusto. Il sentimento più forte in questo momento è la  profonda gratitudine verso chi mi ha supportato e ha reso possibile  questo sogno".

 

Decisione maturata a Suzuka - La decisione di dire addio al Circus è maturata dopo la vittoria di  Suzuka: "Dal momento in cui il destino del titolo era nelle mie mani,  è iniziata una grande pressione e ho cominciato a pensare al ritiro se fossi diventato campione del mondo. Domenica mattina ad Abu Dhabi  sapevo che poteva essere la mia ultima gara e quella sensazione è  diventata chiara prima della partenza. Ho voluto godermi ogni attimo,  sapendo che poteva essere l'ultima volta. Poi le luci si sono spente e ho avuto i 55 giri più intensi della mia vita. Ho preso la decisione  lunedì sera. Dopo un giorno di riflessione, le prime persone a cui  l'ho detto sono state Vivian (la moglie, ndr) e George (il suo agente, ndr), seguite da Toto (Wolff, team principal della Mercedes)".

 

Rosberg: "Ora vedrò cosa la vita ha in serbo per me" - Rosberg, che ha ringraziato la moglie e il suo team, riconosce che il suo ritiro mette la Mercedes "in una  situazione difficile". "Ma Toto - assicura - ha capito, sapendo che ero  assolutamente convinto, e mi ha rassicurato". Poi conclude: "Vincere  il Mondiale con questo incredibile team di persone, le frecce  d'argento, sarà per sempre il risultato sportivo che mi rende più  orgoglioso. Ora, sono qui solo per godermi il momento. Nelle prossime  settimane potrò riflettere sulla stagione e godermi ogni esperienza. Dopo di che, girerò il prossimo angolo della mia vita e vedrò cosa ha  in serbo per me...".



 

Leggi tutto