Attacco hacker in Germania, offline quasi un milione di router

L'avaria ha colpito circa 900mila apparecchi router (Archivio-Getty Images)
1' di lettura

Il 4,5 per cento dei dispositivi di Telekom, utilizzati anche per telefonare e vedere la tv, sono stati messi fuori uso da un intervento “esterno”

Una buona parte della Germania nel pomeriggio del 27 novembre è rimasta "offline" a causa di un massiccio attacco hacker ai collegamenti telefonici, internet e tv di Deutsche Telekom, la principale rete del Paese. L'avaria ha colpito 900mila router, circa il 4,5 per cento dei 20 milioni di clienti di telefonia fissa, in diverse aree, fra cui le città di Berlino, Amburgo e Francoforte. Secondo l'Ufficio federale per la sicurezza (Bsi) "è stata conseguenza di un attacco a numerosi dispositivi in giro per il mondo, tra cui molti tedeschi", con tentativi di violazione anche "alla rete del governo protetta dall’agenzia". La Telekom aveva già fatto sapere in un comunicato che il disservizio è stato causato da un software istallato "dall’esterno" che ha impedito ai router di collegarsi al provider.

 

Senza telefono e televisione – I dispositivi forniti dal colosso delle telecomunicazioni consentono di navigare su internet ma anche di telefonare e guardare la tv. Ragione per la quale milioni di tedeschi non hanno potuto usufruire di nessuno di questi tre servizi per molte ore. A partire dalla mattinata del 28 novembre la situazione ha cominciato a tornare alla normalità anche grazie all'istallazione nei dispositivi di un nuovo software che, nel corso della giornata, si è dimostrato efficace. L’azienda ha già promesso un’analisi più approfondita dell’avaria per scoprire quale sia stata la falla che ha permesso agli hacker di interrompere la linea. Nel frattempo, però, la Telekom ha consigliato ai suoi utenti il più comune dei rimedi: spegnere il router, attendere trenta secondi e provare a ricollegarsi alla rete.

 

Seconda avaria in sei mesi – Già nel giugno scorso alla Deutsche Telekom si era verificato un guasto su larga scala che aveva impedito alle carte sim dei cellulari di collegarsi correttamente alla Rete. In quell’occasione non era stata colpa degli hacker ma di un macroscopico errore all’interno della banca dati. In questa occasione, durante l'avaria il sito del servizio clienti di Telekom è stato surclassato di proteste degli utenti e sono già partite le prime richieste di risarcimento in denaro. Intanto, il 28 novembre alla borsa di Francoforte, il titolo di Deutsche Telekom ha chiuso con un ribasso dello 0,98 per cento. 

Leggi tutto