Trump presidente, in migliaia in piazza contro la sua elezione

1' di lettura

Da New York a Chicago numerose manifestazioni contro il tycoon che oggi incontrerà il presidente uscente alla Casa Bianca. Juncker: "Chiarisca le sue intenzioni". LO SPECIALE

E' iniziata l'era Trump. Il neo-eletto presidente degli Stati Uniti (chi è: il ritratto suo e della sua famiglia) incontra alla Casa Bianca Barack Obama  (MAPPA - FOTO - VIDEO). "Nessuno sarà più dimenticato, sarete orgogliosi di me", ha promesso il tycoon. Un invito alla pacificazione e all'unità a cui si è aggiunta anche la sua avversaria Hillary Clinton nel suo concession speech e il presidente uscente Obama

 

Proteste e arresti negli Usa - Ma diversi cittadini americani non sembrano aver seguito il consiglio. Decine di migliaia di persone sono scese in strada in tutti gli Stati Uniti per protestare contro l'elezione di Trump. Le manifestazioni più imponenti a New York e Chicago. Sono almeno 100 gli arresti nel corso delle proteste anti-Trump che hanno attraversato nelle ultime ore tutte le grandi città americane, almeno 25. A New York la polizia ha arrestato almeno 30 persone che manifestavano davanti alle Trump Tower sulla Fifth Avenue e a Columbus Circle. A Los Angeles a finire in carcere 15 manifestanti, a Chicago 13. A Oakland, in California, le proteste più dure con lancio di moltov e tre agenti feriti.

La fotogallery sulle proteste

 

 

 

Juncker: "Trump faccia chiarezza sulle sue intenzioni" - Intanto in Europa il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker auspica che Trump faccia chiarezza sul suo programma. "Ci aspettiamo da Trump che faccia chiarezza sulle sue intenzioni" su questioni come ad esempio la politica commerciale globale e quella sul clima. "Tutto questo deve essere chiarito nei prossimi mesi, senza dover inviare agli Usa una lista di richieste".

 

L'elezione di Trump sui quotidiani nazionali e internazionali

 

Leggi tutto