A Parigi il più grande centro europeo per il transito dei migranti

A Parigi apre il più grande centro di transito per migranti (Getty Images)
1' di lettura

Ospiterà fino a 400 persone, solo uomini. La permanenza massima sarà di 10 giorni

Il più grande centro europeo di transito migranti apre le porte a Parigi (lo speciale). La struttura è situata nella zona nord della capitale, poco distante da Montmartre, ed è riservata solo agli uomini, per una capienza massima di 400 posti, che saliranno a 600 entro la fine dell'anno. La permanenza massima per rifugiati e richiedenti asilo è compresa tra i 5 e i 10 giorni.

 

Gli obiettivi del centro - Oltre all'assistenza umanitaria, il centro fornisce un servizio di orientamento per aiutare i migranti in transito a raggiungere la propria destinazione. Gli assistenti forniranno loro informazioni sui propri diritti e sui passi da compiere per ottenere asilo. Anne Hidalgo, sindaca di Parigi, ha specificato che la struttura è solo un “luogo di transito”. A gestirlo sarà l'associazione Emmaus Solidarité.

 

Stop a campi abusivi - Il centro mira a mettere fine alla costruzione di campi abusivi nella capitale francese. “L'idea è quella di creare un luogo in cui ogni migrante appena arrivato riceverà un caloroso benvenuto e avrà un riparo dignitoso e umano”, ha detto Morel Bruno, amministratore delegato della ong Emmaus.

 

Centro per soli uomini - Il centro ospiterà solo gli uomini single. Morel ha dichiarato che è prevista l'apertura di un altro centro dedicato a donne e bambini, anche questo con una capacità di 400 posti, aprirà le sue porte a inizio 2017, nella zona Sud-Est di Parigi. L'intero progetto ha richiesto un investimento di 16,4 milioni di euro. Lo scopo è quello di porre fine al ciclo di smantellamento e costruzione di nuovi campi, che dal 2014 hanno dato ospitalità a una parte dell'oltre un milione e mezzo di persone in fuga da violenze e povertà di Africa e Medio Oriente.

Leggi tutto