Da Roosevelt a Trump, 80 anni di presidenziali in 20 secondi

1' di lettura

Dalle valanghe blu (democratiche) ai tempi di Roosevelt a quelle rosse (repubblicane) nell’era Reagan, alle colorazioni più equilibrate delle ultime votazioni fino al trionfo di “The Donald”. Gli Stati Uniti, elezione dopo elezione. GUARDA LA GIF

 

Com’erano gli Stati Uniti ai tempi di Roosevelt? Quasi del tutto blu, vale a dire democratici. E ai tempi di Reagan? Completamente rossi, ovvero repubblicani. In 80 anni, elezione presidenziale dopo elezione presidenziale, i colori dei vari stati americani sono cambiati più volte rispecchiando il sentire politico di ciascuna epoca. Fino al successo a sorpresa di Donald Trump, che è riuscito a colorare di rosso anche parti di Midwest che nelle ultime consultazioni elettorali si erano dipinte diversamente.

 

 

A mostrare in pochi secondi la successione delle elezioni presidenziali e il mutare dei sentimenti degli elettori un’immagina animata (GIF) realizzata da SkyTG24.it sulla base delle mappe di The American Presidency Project. Il progetto raccoglie online documenti che hanno a che fare con la presidenza degli Stati Uniti, compresi i risultati ufficiali di tutte le tornate presidenziali dal 1789 a oggi.

App, curato da John T. Woolley e Gerhard Peters e ospitato dall’Università della California - Santa Barbara, è uno degli archivi online più completi e autorevoli sul tema.

 

 

 

I colori cambiano - La successione delle mappe permette di apprezzare l’avvicendarsi dei vari presidenti e l’alternarsi di “ere” politiche che sembrano andare al di là dei singoli inquilini della Casa Bianca.

Il periodo dalla metà degli anni ‘30 fino all’immediato dopoguerra è prevalentemente blu. Mentre gli anni ‘70 e gli anni ‘80 sono stati nettamente “rossi”, e dunque di marca repubblicana (unica eccezione, la vittoria di Jimmy Carter nel 1976, a cui contribuirono gli strascichi dello scandalo Watergate che portarono alle dimissioni di Richard Nixon).

Gli anni ‘90 e 2000, infine, mostrano gli Stati Uniti colorati in modo più equilibrato, una distribuzione cromatica più variegata che rispecchia i risultati delle varie elezioni. Quattro sono andate ai democratici, con i doppi mandati di Bill Clinton e Barack Obama, e tre ai repubblicani, due volte George Bush e ora Donald Trump.

 

 

TRUMP ALLA CASA BIANCA: LA MAPPA DEL VOTO

 

 

Leggi tutto