Usa 2016: la California dice sì alla marijuana per uso ricreativo

(Getty Images)
1' di lettura

Non solo presidenziali. Negli Stati Uniti si è votato anche su alcuni referendum. Il Golden State, così come il Massachusetts e altri, ha dato il via libera alla legalizzazione della cannabis: i maggiori di 21 anni potranno possederne fino a 28 grammi e crescere fino a sei piante

La California, così come altri Stati Usa, ha detto sì alla marijuana per uso ricreativo. È questo il verdetto di uno dei referendum per cui si è votato negli Stati Uniti parallelamente alle presidenziali (MAPPALIVEBLOGFOTO - VIDEO). Oltre alla scelta tra Hillary Clinton e Donald Trump, infatti, i californiani avevano la possibilità di esprimersi (tra le altre cose) sulla legalizzazione della cannabis. Con questo via libera, nel Golden State i maggiori di 21 anni potranno possedere fino a 28,5 grammi di cannabis (8 grammi se concentrata) e crescere fino a sei piante per uso privato. L'ok alla marijuana per uso ricreativo è arrivato anche dal Massachusetts e dal Nevada. No, invece, dell'Arizona. Arkansas, Florida, Montana e North Dakota, poi, hanno detto sì all'uso terapeutico.

La California nel 1996 fu il primo Stato Usa a legalizzare la cannabis terapeutica. Molti altri Stati, più tardi, seguirono il suo esempio. Ora il Golden State si unisce a Stati come Colorado, Washington, Oregon, Alaska e District of Columbia, che avevano già legalizzato l'uso della marijuana a scopo ricreativo.

 

 

 

Data ultima modifica 09 novembre 2016 ore 06:10

Leggi tutto