Sparatoria nel Kentucky, muore la figlia 15enne di Tyson Gay

Il velocista americano Tyson Gay, protagonista ai Mondiali di atletica e alle Olimpiadi di Rio (Getty Images)
1' di lettura

La ragazza è stata colpita al collo da un proiettile vagante durante uno scontro a fuoco. Il decesso durante la corsa in ospedale. Aveva seguito le orme paterne e praticava l'atletica leggera

Trinity Gay, la figlia del velocista americano Tyson Gay, è morta durante uno scontro a fuoco a Lexington, in Kentucky. “È una follia, non ho idea di cosa sia successo”: con queste poche parole l'atleta ha commentato l'accaduto. La ragazza aveva solo 15 anni ed era anche lei una promessa dell'atletica leggera. Ad ucciderla è stato un proiettile vagante, che l'ha colpita al collo. La corsa in ospedale è stata vana.

 

La dinamica dell'incidente - Il colpo di pistola è stato esploso durante uno scontro a fuoco tra due macchine nel parcheggio di un ristorante, il Cookout di Lexington, alle 4 del mattino di domenica 16 ottobre. La pallottola ha raggiunto la 15enne al collo, ferendola, ma ha poi perso la vita durante il trasporto in ambulanza. La polizia ha avviato un'indagine per omicidio. Una delle due auto è stata già identificata: si tratterebbe di una Dodge Charger grigia. Alcuni testimoni hanno riferito di un'altra vettura sportiva di colore scuro con i vetri oscurati.

 

Le parole di Gay - “Non ce l'ha fatta, sono così confuso” ha dichiarato Gay alla Tv locale Lex 18. “Era qui solo dalla scorsa settimana per delle vacanze, è una follia, non ho idea di quanto sia successo”. Tyson Gay, primatista nei 100 metri, aveva partecipato alle recenti Olimpiadi di Rio con la staffetta 4x100. Avvertito dell'incidente, è andato subito all'ospedale dell'Università del Kentucky dove verrà effettuata l'autopsia.

 

Una promessa della pista - Trinity Gay stava dimostrando ottime capacità da velocista nella squadra della Lafayette high school di Lexington. È arrivata quarta nei 100 metri e quinta nei 200 metri nelle gare della categoria Class 3A lo scorso maggio.

 

 

Leggi tutto