Sisma in Grecia, scosse avvertite anche nel Salento: gente in strada

1' di lettura

La terra ha tremato più volte nella notte. La scossa più forte di magnitudo 5.2 vicino alla città nordoccidentale di Ioannina, nord-ovest della capitale. Non si registrano danni o feriti

 

Ben sette scosse di terremoto si sono registrate nella notte in Grecia, tutte di magnitudo superiore a 4.0, dopo quella del 5.2 avvenuta ieri sera alle 23.15 ora locale vicino alla città nordoccidentale di Giannina (Ioannina), a nord-ovest della capitale. L'ipocentro (il punto della crosta terrestre dove si è verificata la frattura) è stato individuato ad una profondità di soli 20 km. Lo riferisce l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Non risultano fortunatamente né  feriti né danni.

 

Il terremoto è stato chiaramente avvertito anche nel Salento. Centinaia di telefonate di cittadini spaventati dalla scossa sono giunte ai centralini dei vigili del fuoco intervenuti con una squadra ad Alezio, a circa cinque chilometri da Gallipoli, per una verifica statica ad un edificio. Segnalazioni sono arrivate da numerosi comuni di tutta la provincia di Lecce, tra cui Nardò, Gallipoli, Galatone, Galatina, Maglie, San Cesario di Lecce. In qualche caso la gente ha abbandonato le proprie case per riversarsi in strada, spaventata dalle vibrazioni dei mobili e degli infissi. Non è raro che i terremoti con epicentro in Grecia o nel Canale d'Otranto vengano avvertiti distintamente in Puglia e nel Salento in particolare.

 

Leggi tutto