Usa 2016, Clinton Vs. Trump: è guerra di mashup online. VIDEO

1' di lettura

Non solo dibattiti. I candidati alla presidenza americana si sfidano anche a colpi di ironia sul web, ispirando con gesti e battute video-parodia e irriverenti imitazioni. Così il tycoon e l’ex segretaria democratica prendono le sembianze degli eroi dei fumetti. O dei protagonisti di film e serie tv. GUARDA I VIDEO

 

Da Snapchat a Twitter, la Rete ha un ruolo chiave all’interno nelle presidenziali americane. E anche le parodie a mezzo web non mancano. Così dopo i meme virali che sono seguiti al primo dibattito televisivo fra i due candidati, ora la ABC News Australia pubblica una parodia in salsa comics.

Vendicatori alla casa Bianca – Con oltre 13mila visualizzazioni a due giorni dalla messa online, il video è andato in onda sull’emittente televisiva australiana all’interno del talk politico Insiders. Da una parte c'è lei, il patriottico capitano C, dall'altra spunta Iron Trump: sono le presidenziali in stile Avengers proposte da un mash-up ad opera del video editor professionista della satira politica Huw Parkinson. I due candidati alla poltrona dello Studio Ovale prendono per circa tre minuti le sembianze degli eroi in maschera di casa Marvel (Hillary Clinton veste come Captain America, Donald Trump è un inedito Iron Man) e si sfidano in “un’incivile guerra” all’ultimo colpo. L’autore ha battezzato il video “Presidential Avengers: Uncivil War”, parafrasando il titolo del film ispirato a Captain America. I superpoteri che hanno a disposizione i due candidati? Le battute che si sono scambiati durante il primo dibattito tv.



Un Trono per Trump – Huw Parkinson non è nuovo a questo genere di ironia. Qualche tempo fa ha portato il leader dei repubblicani sul set della serie tv di successo Game of Thrones. “Winter is trumping” lo ha intitolato (da “Winter is coming”, il motto della casata degli Stark fra i protagonisti della saga): due settimane di lavoro, oltre 50 ore di discorsi del tycoon ed ecco servito un video di neppure tre minuti che pare mettere d’accordo i sostenitori del candidato e gli anti-Trump. Lo stesso Parkinson parlando del video ha ammesso che "onestamente, i pro-Trump sembrano amarlo tanto quanto gli anti-Trump”. Al centro del mash-up un determinato Trump armato di spada impegnato a difendere i Sette Regni. Proprio come il candidato intende fare con i confini americani.



Ironie da dibattito – Il primo dibattito televisivo fra i due candidati ha svegliato anche la vena ironica del 34enne Vic Berger che ha condito lo scontro con una buona dose di risate, gridolini, sguardi esilaranti. Ad anticipare il video una GIF pubblicata subito dopo l’evento in cui Donald Trump evita furbescamente di stringere la mano al moderatore Lester Holt: 4 milioni di visualizzazioni e una grande attesa per il video arrivato solo qualche ora più tardi.



Per realizzare il mash-up di tre minuti Berge ha impiegato circa 16 ore: "Cerco di non prendere troppi appunti [durante la visione], perché non so mai veramente quello che ho intenzione di fare - dice - Di solito provo a creare una nuova storia e di trovare un modo per commentare la situazione”.



Secondo dibattito virale - Dibattito in musica quello immaginato dai Gregory Brothers, professionisti dei mashup su YouTube, che hanno condensato in un video di neppure quattro minuti i momenti chiave del duro scontro televisivo, trasformandoli in una canzone. Al posto del moderatore Anderson Cooper, un melodico Joseph Gordon-Levitt.

Ha già raggiunto quasi due milioni di visualizzazioni a soli due giorni dalla pubblicazione, invece, la parodia che trasforma il secondo dibattito presidenzialein una scena della commedia romantica Dirty Dancing. Trump al posto di Patrick Swayze e la Clinton nel ruolo di Baby, eccoli intonare la celebre hit The Time of My Life in un curioso gioco di sguardi.

Leggi tutto