Uragano Matthew: più di 800 morti ad Haiti, paura negli Usa

1' di lettura

Nella cittadina di Jeremie l'80% degli edifici è andato distrutto. L'uragano è in arrivo sulla costa statunitense. Obama: "Tempesta potenzialmente molto pericolosa"

Continua a salire il bilancio delle vittime causate dal passaggio su Haiti dell'uragano Matthew (TUTTI I VIDEO - TUTTE LE FOTO). Sono 842 i morti accertati finora secondo l'ultimo drammatico bilancio delle autorità locali citato da Fox News. Nella cittadina di Jeremie l'80% degli edifici è andato distrutto così come 30.000 abitazioni nel sud del Paese (guarda nel video in alto i danni provocati dal passaggio dell'uragano).

 

 

Prima vittima in Florida - Paura anche negli Usa dove il presidente Obama ha dichiarato lo stato di emergenza per il South Carolina e la Georgia. La tempesta è in arrivo in Florida: i venti soffiano fino a 210km orari, già 200mila case sono senza corrente. Si registra anche la prima vittima, in Florida, dove una donna di 50 anni morta per il tardivo intervento dei servizi di emergenza che non sono riusciti a raggiungerla dopo che aveva subito un attacco cardiaco.


Obama: "Potenzialmente molto pericoloso"
- "E' una tempesta potenzialmente ancora molto pericolosa" ha detto Obama. Il rischio di "un aumento della tempeste, delle inondazioni, della perdita di vite e di gravi danne alle proprietà - ha sottolineato - continua a sussistere" e "la gente deve seguire le istruzioni  delle autorità locali nel corso delle prossime 24, 48 e 72 ore".

 

 

Leggi tutto