Dubai, aereo Emirates in fiamme, passeggeri salvi. Morto un pompiere

1' di lettura

Incendio in fase di atterraggio al motore destro di Boeing 777-300 partito da Trivandrum, India. A bordo c’erano 300 persone. Una vittima tra i soccorritori

Aereo in fiamme in pista a Dubai. Un Boeing 777-300 della Emirates, volo EK521, partito da Trivandrum, capitale del distretto federale del Kerala, India, ha preso fuoco in fase di atterraggio nello scalo degli Emirati Arabi. Tutti i passeggeri sono riusciti ad uscire in modo autonomo dal velivolo. L'unica vittima è un soccorritore che ha perso la vita tentando di spegnere le fiamme.

 

 

Incidente in fase di atterraggio - A bordo, ha informato Emirates, c'erano 300 persone tra passeggeri e personale. Durante l'atterraggio, il carrello ha ceduto e l'aereo ha continuato la corsa atterrando sulla pancia, causando l'incendio del motore destro. Il motore sul lato sinistro della carlinga è rimasto integro ed ha contribuito a sostenere il del peso del bireattore. Un membro delle squadre di soccorso è morto e quattro passeggeri sono rimasti feriti.

 

 

Incendio a bordo - Il velivolo, precisa la tv satellitare al-Arabiya, citando l'ufficio stampa dell'amministrazione di Dubai, ha effettuato l'atterraggio d'emergenza dopo lo scoppio di un incendio a bordo. Lo scalo è stato riaperto nel pomeriggio dopo essere rimasto chiuso diverse ore. Molti voli sono stati cancellati, hanno subito ritardi o sono stati deviati.

 

L'esplosione di un motore:

Leggi tutto