Terrorismo, borse e valigie vietate sulle spiagge di Cannes

1' di lettura

La misura, decisa dal sindaco nel quadro dello stato di emergenza decretato in Francia, resterà in vigore fino al 31 ottobre. La delibera attribuisce inoltre nuovi poteri alle forze dell’ordine

Borse o valigie di grosse dimensioni sono state bandite per l'estate dalle spiagge di Cannes: lo ha deciso il sindaco della celebre località turistica della Costa Azzurra, David Lisnard, come "misura di sicurezza" antiterrorismo nel quadro dello stato d'emergenza decretato in Francia fino al gennaio del 2017. In particolare la delibera comunale vieta di passeggiare lungo il litorale o sulle spiagge con borse di grosse dimensioni o altre valigie. Il timore è che possano nascondere armi o esplosivi.

 

Nuovi poteri alle forze dell’ordine - La misura, presa nell'ambito dello stato  d'emergenza, resterà in vigore lungo tutta la costa del comune fino al 31 ottobre. Chi  contravviene alla normativa sarà multato o invitato a lasciare la spiaggia.
La delibera attribuisce inoltre nuovi poteri alle forze dell'ordine. "La polizia municipale e tutti gli altri agenti hanno ora il diritto di allontanare chiunque porti un borsone", dice il sindaco Lisnard, iscritto al partito di destra dei Républicains, lo stesso dell'ex presidente Nicolas Sarkozy.

 

 

In Germania si valuta il divieto di zaini per l’Oktoberfest - Anche in Germania, dopo gli attacchi degli ultimi giorni a Monaco e ad Ansbach, il sindaco del capoluogo bavarese, il social-democratico Dieter Reiter sta valutando di vietare in città gli zaini per la popolare festa dell'Oktoberfest (17 settembre-3 ottobre) che richiama migliaia di turisti da tutto il mondo. "Credo che la gente lo comprenderebbe dopo quello che è successo" ha detto.

Leggi tutto