Usa 2016: a Miami Hillary Clinton presenta il suo vice Tim Kaine

1' di lettura

La candidata democratica ha annunciato ufficialmente il suo braccio destro: è il senatore della Virginia, che si è presentato sul palco con una frase in spagnolo: "Todos somos americanos". L'ex segretario di Stato ha poi attaccato Trump: "E' un despota e un dittatore"

Hillary Clinton ha scelto il senatore della Virginia Timothy Kaine come candidato vicepresidente. La presentazione ufficiale è arrivata dal palco di Miami. "Finalmente un respiro di aria fresca dopo la convention repubblicana", ha detto la candidata democratica introducendolo.”Kaine è tutto ciò che Donald Trump e Mike Pence non sono".

 

Le prime parole in spagnolo - “Somos americanos todos", sono state le prime parole di Kaine, che parla perfettamente spagnolo e anche per questo è stato scelto dalla Clinton che sa quanto fondamentale sia il voto degli ispanici per arrivare alla Casa Bianca.

 

Nel presentarlo sui social la Clinton aveva detto: “Sono entusiasta di annunciare il mio candidato vicepresidente, un uomo che ha dedicato la sua vita a lottare per gli altri. Kaine, inguaribile ottimista, è convinto che non ci sia un problema che non possa essere risolto se ci si impegna a fondo”.

 

 

L’attacco a Trump - Dal palco di Miami poi Hillary Clinton ha attaccato l’avversario repubblicano. "Donald Trump è come un despota e un dittatore, ha la visione autoritaria di chi dice che può risolvere tutto da solo", ha detto. "E quando uno dice che può risolvere tutto da solo, deve suonare il campanello d'allarme. Questa non è democrazia”.

 

“Donald Trump si sbaglia”, ha proseguito la Clinton. “L'America non è in declino. L'America ha ancora davanti i giorni migliori. Noi vogliamo costruire ponti, non muri. Trump sbaglia pericolosamente e non capisce l'America. Vuole fare tutto da solo".

Leggi tutto