Monaco, killer un 18enne tedesco di origine iraniana. "Era depresso"

1' di lettura

Interrogato il padre, si scava sul movente. Il giovane durante il litigio sul tetto: "Io vittima di bullismo". FOTO - VIDEO - LIVEBLOG

Ha ucciso 9 persone e ne ha ferite altre 27, prima di togliersi la vita (FOTO - VIDEO - LIVEBLOG). Chi è l’autore della strage di Monaco? La polizia bavarese non ha ancora fornito la sua identità ma ha spiegato essere un 18enne nato in Germania di origine iraniana, con doppio passaporto. Incensurato, le forze dell’ordine non avevano nessun fascicolo su di lui. Sui media tedeschi circola il nome di Ali Sonboly.





Soffriva di depressione - In queste ore gli investigatori stanno cercando di risalire al movente: cosa ha spinto il giovane a sparare all’impazzata sui passanti in un fast food e poi in un centro commerciale? Il procuratore di Monaco ha confermato che il giovane era in cura per depressione. Fonti di sicurezza citate da Dpa riferiscono inoltre che avrebbe avuto problemi scolastici e Focus online rivela che venerdì scorso non avrebbe superato un esame finale. Il padre è stato portato in commissariato per essere interrogato. Gli agenti hanno perquisito un appartamento a Monaco e sono usciti poco dopo con degli scatoloni.

Il killer nel video: "Sono nato qui" - In attesa di ulteriori dettagli i giornali tedeschi e di tutto il mondo cercano qualche risposta nel video circolato su tutti i media subito dopo la strage: si vede l’attentatore su un tetto mentre litiga ad alta voce con cittadino. "A causa vostra sono stato vittima di bullismo per sette anni, e ora ho comprato una pistola per spararvi", avrebbe urlato il 18enne. Secondo il Daily Mail, che fornisce la traduzione dello  scambio animato tra i due, nel video il giovane afferma anche di essere "cresciuto in un'area Hartz 4", cioè le zone dove vivono le  famiglie dei disoccupati che ricevono assistenza e sussidi. “Sono tedesco”, ha aggiunto il giovane, “sono nato qui”.
 



Indagini su falso annuncio su Facebook - Si indaga anche su un annuncio su Facebook che potrebbe essere legato all'accaduto. Un falso annuncio in cui si pubblicizzavano dei menù gratis. Una trappola forse per attirare clienti al McDonald che il giovane avrebbe architettato utilizzando il profilo di una ragazza, Selina Akim.


Gli aggiornamenti in tempo reale - La Diretta


 




Leggi tutto