India, perso contatto con un volo militare: 29 persone a bordo

Una foto d’archivio mostra un velivolo Antonov-32 (AN32) in dotazione all’aviazione Indiana (Ansa)
1' di lettura

L'aeronautica militare indiana ha riferito che un proprio velivolo è scomparso nel Golfo del Bengala. Intanto Malesia, Australia e Cina hanno annunciato che verranno sospese le ricerche del volo MH370 della Malaysia Airlines sparito nell'Oceano indiano l’8 marzo 2014

L'aeronautica militare indiana ha perso il contatto con un proprio aereo da trasporto con 29 persone a bordo. Il portavoce del ministero della Difesa del Paese, Nitin Wakanker, ha detto che il velivolo - un Antonov An-32 - è decollato da Chennai alle 8:30 di venerdì mattina (ora locale) e sarebbe dovuto arrivare a Port Blair tre ore più tardi. Sono in corso le ricerche con unità dell'aeronautica militare, della marina e della guardia costiera.

 

Il velivolo dell'Indian Air Force con 29 persone a bordo sarebbe scomparso nel Golfo del Bengala mentre si stava dirigendo nelle isole Andamane e Nicobare. Dal momento della scomparsa dai radar sono partite le operazioni di ricerca al quale partecipano anche quattro navi della marina.

     

MH370: verso sospensione ricerche - Intanto è arrivata la conferma ufficiale che la Malaysia, l'Australia e la Cina sospenderanno le ricerche del volo MH370 della Malaysia Airlines scomparso dai radar l'8 marzo 2014 con 239 persone a bordo. In questi due anni e mezzo i tre Paesi hanno scandagliato senza successo una vasta area dell'Oceano indiano meridionale. 

 

La sospensione, ha detto il ministro dei Trasporti della Malaysia, Liow Tiong Lai, non significa che le ricerche saranno interrotte definitivamente poichè se dovessero emergere "nuove informazioni credibili" la possibilità di riprendere le ricerche verrà esaminata. L'area delle attuali ricerche, di oltre 120mila chilometri quadrati, dovrebbe essere scandagliata completamente entro settembre, secondo quanto scrive il quotidiano britannico The Guardian.

Leggi tutto