Usa 2016, Cleveland incorona Donald Trump candidato repubblicano

1' di lettura

Il tycoon riceve ufficialmente la nomination: “Non vi deluderò”. Ryan: “Ora unifichiamo questo partito”

E' ufficiale: Donald Trump è il candidato repubblicano alla Casa Bianca nelle elezioni presidenziali del prossimo novembre. I delegati alla convention in corso a Cleveland gli hanno infatti dato la maggioranza dei voti, il famoso magic number di 1237, con l'apporto cruciale degli 89 delegati di New York, lo stato del magnate (TUTTI I VIDEO SULLA CORSA ALLA CASA BIANCA).

 

L'annuncio del figlio - L'annuncio della nomination è stato dato dal figlio del candidato, Donald Trump jr. "E' mio onore annunciare che Donald Trump è in testa nella conta dei delegati, con 89 delegati. Congratulazioni papà - ha poi aggiunto rivolgendosi al padre che ieri notte non ha partecipato alla convention - ti vogliamo bene".

 

"Non vi deluderò" - Dopo queste parole il pubblico della Quicken Loans Arena, dove si sta svolgendo la convention, è scoppiato in un lungo applauso, mentre partiva come sottofondo la canzone 'New York, New York". Nonostante le tensioni all'interno del partito, non vi sono state quindi le contestazioni alla nomination di Trump che erano state previste. Ed è arrivato via Twitter il commento del candidato: "è un tale onore essere il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti. Lavorerò sodo e non vi deluderò mai".

 

 

Ryan: "Unifichiamo il partito" - “Unifichiamo questo partito”, è invece l'invito dello speaker Paul Ryan. Intanto continuano le polemiche sul caso del discorso fotocopia Melania-Michelle. Oggi la terza giornata di lavori della convention (LO SPECIALE ELEZIONI).

 

 

Le accuse di plagio

 

Leggi tutto