Nizza, 5 le vittime italiane. Morto anche un ragazzo italoamericano

1' di lettura

Le autorità francesi hanno formalizzato il riconoscimento dei nostri connazionali. La Procura: "Attentato premeditato". Il minuto di silenzio: FOTO. Fermato taxista a Parigi: aveva a casa esplosivi  

Cresce il bilancio delle vittime italiane della strage di Nizza: le autorità francesi hanno formalizzato l'avvenuto riconoscimento di cinque nostri connazionali (TUTTI I VIDEO).

 

Le 5 vittime - Si tratta di Carla Gaveglio, Maria Grazia Ascoli, Gianna Muset e Angelo D'Agostino. A questi nomi si aggiunge quello del novantenne milanese Mario Casati, che era stato riconosciuto lunedì sera (GLI SVILUPPI DELLE INDAGINI). "Stiamo accelerando le procedure per la restituzione e il rimpatrio delle salme", ha detto il console generale a Nizza.

 

 

 

Morto anche un italo-americano - Ed è morto anche Nicolas Leslie, uno studente italo-americano che frequentava il terzo anno alla University of California (Berkeley). Leslie, 20 anni, viveva a Del Mar, una cittadina vicino a San Diego: si trovava a Nizza per un programma di interscambio universitario. La sua famiglia si trasferì nel sud della California dall'Italia quando lui era bambino.

 

70 feriti, 19 in gravi condizioni - Il ministro francese della Salute Marisol Touraine ha intanto riferito che 70 feriti nella strage di Nizza sono ancora in ospedale e 19 di essi sono ancora in gravi condizioni. Tutte le vittime sono state identificate. Tra queste, secondo quanto riferisce il vicepresidente del Consiglio regionale del Culto Musulmano, Boubekeur Bekri, sulla base di informazioni ancora "parziali", ci sarebbero "una trentina di musulmani", in gran parte franco-tunisini.

Fermato autista, a casa esplosivi - Intanto è emerso che un autista di taxi Ncc, schedato con la lettera 'S' (che indica gli individui a rischio radicalizzazione) è stato fermato nella notte tra domenica e lunedì nell'hinterland di Parigi. Gli inquirenti, che lo sospettano di diversi furti, hanno trovato nella sua abitazione detonatori ed esplosivi.

 

Intanto il fratello del killer ha parlato a Sky TG24:

 

Leggi tutto