Pokemon Go in Europa, l'ex campo di Auschwitz: "Non giocate qui"

1' di lettura

L'ex campo di concentramento e il museo dell'Olocausto di Washington hanno chiesto di essere esclusi dai luoghi in cui si può giocare usando la realtà aumentata. Nintendo vola in Borsa. E c'è chi sottolinea gli effetti positivi: il gioco aiuta contro ansia e depressione

Pokemon Go, la app della Nintendo per giocare con i personaggi creati negli anni '90 da Satoshi Tajiri, arriva anche in Europa (per ora in Germania, nei prossimi giorni anche in Italia) e supera gli utenti twitter a livello globale. La Nintendo vola in borsa ma con il crescere del successo aumentano anche i problemi legati all'uso della realtà aumentata: dopo i dubbi sulla sicurezza, ora diversi luoghi chiedono di essere esclusi dalla caccia dei pokemon.

Auschwitz e il museo dell'olocausto chiedono di non usare la app - La app infatti, permette di cercare e "catturare" nella realtà circostante le creature della Nintendo: si va in giro, guardando attraverso lo schermo del proprio smartphone, pronti a prenderli per poi giocarci con altri utenti.  Cercarli e trovari è possibile ovunque. Anche, per esempio nell'ex campo di concentramento di Auschwitz o al museo dell'Olocausto di Washington. Luoghi che hanno immediatamente chiesto alla Nintendo di essere esclusi dal gioco, per questioni di opportunità. Ma "cacciatori di pokemon" sono stati avvistati tra le lapidi del cimitero di Arlington, negli Stati Uniti, dove vengono sepolti i caduti al fronte o anche al monumento per la Shoah a Berlino.

Alcuni giocatori attirati e poi rapinati - Ma spesso non è solo un problema di opportunità, ma anche di sicurezza. Pe trovare Pikachu, Bulbasaur e i loro amici molti utenti si avventurano in zone delle città considerate pericolose o si mettono in situazioni a rischio.  In California diverse persone che camminavano tenendo i loro smartphone davanti a sé sono stati rapinati. In Texas invece un uomo per catturare un pokemon ha lasciato la macchina ferma in mezzo alla strada causando un incidente. In Missouri addirittura quattro giovani sono stati arrestati perché usavano i Pokemon per attirare le loro vittime in luoghi nascosti dove poterli rapinare più facilmente.

Pokemon aiuta contro la depressione
- Non manca però chi sottolinea anche gli effetti positivi del gioco. Il Daily Mirror osserva come il gioco, obbligando le persone a uscire di casa e a cercare fisicamente i luoghi dove si nascondono i pokemon, porta le persone a muoversi di più. Non solo. Una volta catturati i pokemon vanno usati insieme ad altri giocatori. In molte città si creano così occasioni di incontro e per la prima volta un applicazione social aggrega persone anche nel mondo reale. Situazioni che, secondo l'opinione di uno psicologo, possono anche essere d'aiuto per le persone che soffrono di ansia e depressione.

Successo in borsa per la Nintendo - Chi per ora festeggia è la Nintendo, che ha visto il valore delle sua azioni crescere del 50% dai primi giorni di luglio, quando la app è stata ufficialmente lanciata.

Leggi tutto