Isis assalta bar in Bangladesh: coinvolti anche italiani

1' di lettura

Sparatoria nel quartiere diplomatico della capitale Dacca. Rivendicazione dello Stato islamico

Guarda la diretta:

 


 

Il terrorismo islamico torna a colpire il Bangladesh, e sono coinvolti anche italiani. Almeno 7, come riferisce Mario Palma, l'ambasciatore italiano nel Paese. Secondo le ricostruzioni, un commando dell'Isis ha preso di mira un popolare caffé nella zona diplomatica della capitale Dacca, prendendo in ostaggio decine di persone, soprattutto stranieri. Il premier Matteo Renzi è rientrato a Palazzo Chigi per seguire la vicenda, in contatto con la Farnesina.

 

Ambasciatore italiano: è missione suicida - Le vittime, afferma Mario Palma, sarebbero due poliziotti. I feriti invece sarebbero 11. Da parte degli assalitori del locale a Dacca, però, "non c'è alcuna volontà di negoziare", aggiunge l'ambasciatore. E precisa: "E' una missione suicida, vogliono attuare un'azione molto forte e cruenta in cui non c'è spazio per il negoziato". 

 

 

Assalto a Dacca -  Il locale preso d'assalto dal commando, composto da 9 persone, è l'Holey Artisan Bakery, un caffé-pasticceria nel quartiere di Gulshan, frequentato dai diplomatici, stranieri e middle-class locale. 

MAPPA


 

Secondo un impiegato del locale, riuscito a fuggire all'assalto, "i terroristi hanno fatto irruzione armati di pistole e machete e hanno lanciato bombe, al grido di 'Allah uh Akbar' (Allah è grande), scatenando il panico tra le persone". Altri testimoni hanno invece riferito di aver visto "molti corpi a terra", anche se non hanno potuto confermare che si trattasse di cadaveri. Secondo media locali, nel bar ci sarebbero anche bambini.

 

 

Rivendicazione Isis -  L'Isis ha subito rivendicato l'assalto attraverso l'agenzia Amaq, che gli fa da megafono, sostenendo che 24 persone di diverse nazionalità sono rimaste uccise. Quindi, ha promesso nuovi attacchi per la festa dell'indipendenza degli Usa, il 4 luglio, negli aeroporti di Heathtrow (Londra), Los Angeles e Jfk (New York).

 

Ostaggio italiano in salvo - Infine, arriva la conferma che un nostro connazionale che si era riparato nel giardino retrostante il ristorante a Dacca è stato tratto in salvo dalla polizia locale. 

 



Data ultima modifica 02 luglio 2016 ore 01:10

Leggi tutto