Strage Orlando, gli sms di una vittima: "Mamma, è qui, sto per morire"

1' di lettura

Eddie Justice è una delle 50 persone uccise da Omar Mateen nel club Pulse. Nascosto nel locale, ha scritto messaggi di aiuto alla madre prima di morire

"Sto per morire, mamma, chiama la polizia stanno sparando nel locale. Chiamali per favore mamma, sto per morire". E poi: "Ti voglio bene mamma". Sono questi gli ultimi sms che Eddie Justice ha inviato alla madre dal club Pulse di Orlando.

 

 

Eddie è tra le 50 vittime - Il trentenne è una delle cinquanta vittime della follia omicida di Omar Mateen, l'americano di origine afghane che ha aperto il fuoco in un locale gay uccidendo 50 persone e ferendone altre 53 (FOTO - TUTTI I VIDEO). Eddie Justice era nascosto nel bagno delle donne da dove inviava sms alla madre Mina, chiedendo disperatamente aiuto.

 

Identificate quasi tutte le vittime - Intanto continua l'attesa delle famiglie: finora sono 48 su 50 le vittime identificate e scarseggiano anche le notizie sui feriti. I parenti attendono nella hall dell'albergo Hampton Inn & Suites, che si trova nei pressi dell'Orlando Regional Medical Service, e la frustrazione è evidente: "Siamo lasciati all'oscuro, è la cosa peggiore".

Data ultima modifica 13 giugno 2016 ore 12:55

Leggi tutto