Usa, spara a star di talent show dopo concerto: muore giovane cantante

1' di lettura

Christina Grimmie, 22 anni, salita alla ribalta con The Voice, è stata uccisa mentre firmava autografi. L'aggressore poi si è tolto la vita  

Una giovane cantante americana, Christina Grimmie, salita alla ribalta nel popolare talent show The Voice, è stata uccisa al termine di uno dei suoi concerti a Orlando, in Florida. Un uomo le si è avvicinato mentre la giovane, appena 22enne, firmava autografi, e le ha sparato prima di togliersi la vita. Ferita gravemente, la giovane è deceduta dopo alcune ore in ospedale.

 

L'artista aveva appena cantato con il gruppo Before you Exit e si era fermata a firmare autografi quando un uomo le si è avvicinato. "Il fratello della vittima si è lanciato sullo sconosciuto per tentare di disarmarlo, ma lui ha sparato di nuovo per due volte e si è ucciso", ha precisato la polizia. Al momento non sono chiare le cause del gesto.
Tutto è accaduto intorno alle 22:45 ora locale (all'alba italiana), dinanzi a circa 60 persone, tutte rimaste illese. Testimoni hanno raccontato di aver sentito 4 o 5 colpi di arma da fuoco al termine del concerto, quando il pubblico usciva dalla sala e alcuni tentavano di raggiungere i camerini per salutare l'artista. Molto attiva su Youtube, Grimmie aveva partecipato al programma televisivo nel 2014 e si era classificata terza.  

 

In un video tratto da You Tube un'esibizione di Christina Grimmie a The Voice

 

Leggi tutto