Berlino riconosce genocidio armeni, Ankara richiama l'ambasciatore

1' di lettura

Il Bundestag ha detto sì a stragrande maggioranza alla risoluzione. In mattinata il primo ministro turco Binali Yildirim aveva affermato che il voto sarebbe stato "un vero test di amicizia" tra i due Paesi

La Germania riconosce ufficialmente il genocidio degli armeni e fa infuriare la Turchia, che richiama il suo ambasciatore. Il Bundestag, la “camera bassa” del Parlamento tedesco, ha adottato una risoluzione che riconosce il genocidio degli armeni in epoca ottomana. La mozione, presentata dal blocco conservatore della cancelliera Angela Merkel insieme a socialdemocratici e Verdi, è passata a larghissima maggioranza con l'appoggio di tutti i partiti al Bundestag.

 

Ankara ha reagito immediatamente annunciando il richiamo del proprio ambasciatore da Berlino. Poco prima del voto del Bundestag, il primo ministro turco Binali Yildirim aveva detto che il voto sarebbe stato "un vero test di amicizia" tra i due Paesi. La Turchia in questo momento ha un ruolo cruciale su una serie di dossier, a cominciare dalla crisi migranti. 

Leggi tutto