Los Angeles, sparatoria al campus: due morti

1' di lettura

La polizia non esclude che all'origine possa esserci una lite. Potrebbe trattarsi di un omicidio-suicidio

Due uomini sono morti in una sparatoria che ha seminato il panico tra migliaia di studenti del campus dell'Università della California (Ucla), a Los Angeles. L'ateneo è rimasto in 'lockdown' per diverse ore mentre centinaia di agenti armati passavano al setaccio tutti gli edifici in una caccia all'uomo che si è estesa anche in città. Ancora ignoti i motivi del gesto. La polizia non esclude che all'origine della sparatoria possa esserci stata lite e che una delle due vittime sia quella che ha usato l'arma. Le autorità confermano l'ipotesi dell'omicidio-suicidio indicando le vittime come due uomini, ma senza fornire ulteriori dettagli sulle identità.

 

 



Il campus è ora considerato "sicuro" e la situazione è ritenuta "contenuta". Si nota inoltre che una pistola è stata trovata sul luogo della sparatoria, avvenuta in un ufficio nell'edificio che ospita il dipartimento di ingegneria.

Leggi tutto