New York, sparatoria al concerto del rapper T.I.: un morto, tre feriti

1' di lettura

L'episodio, avvenuto in un club a Irving Square, sembra legato a rivalità tra bande - SU TWITTER IL VIDEO DI UN FAN 

Un morto e almeno 3 feriti in una sparatoria a New York dietro le quinte di un concerto rap, a Irving Plaza a Manhattan. Sul palco del club a due passi da Union Square doveva esibirsi il noto rapper T.I., quando nella area riservata ai Vip si sono uditi diversi colpi d'arma da fuoco. La vittima è un uomo di 33 anni - ha affermato la polizia - ma le cause della sparatoria, avvenuta mentre sul palco si stavano esibendo altri rapper, sono ancora ignote.

 

La ricostruzione  - Secondo le prime indiscrezioni, l'episodio sarebbe legato alla rivalità tra bande nel mondo rap. I testimoni, intanto, raccontano scene di panico tra il pubblico e un fuggi fuggi generale delle centinaia di persone presenti verso le uscite del locale. Inevitabilmente il pensiero di molti in quegli istanti - ha raccontato una ragazza – è andato a quanto accaduto al teatro Bataclan di Parigi a novembre scorso, come dimostra il video twittato da un ragazzo e che riprende gli attimi seguiti ai colpi di arma da fuoco.

T. I. - Al momento non si registra nessun arresto. T.I., 35 anni, il cui vero nome è Clifford Harris, è uno degli artisti più famosi della scena rap mondiale. Nel 2009 è stato dichiarato colpevole e condannato ad un anno di reclusione per episodi legati al possesso di armi. 

Leggi tutto