Euro 2016, Parigi schiera 90mila agenti. Cazeneuve: "Pronti a tutto"

I reparti d'assalto della gendarmeria durante un'esercitazione anti terrorismo - Immagine d'archivio
1' di lettura

Il ministro degli Interni francese presenta il piano antiterrorismo per il torneo che inizierà il 10 giugno: "Pronti a tutte le evenienze, dall'attacco chimico alla presa di ostaggi"

La Francia schiererà oltre 90mila tra agenti di polizia, gendarmi, guardie private per proteggere gli stadi e le città dove si giocheranno gli europei di calcio che inizieranno il 10 giugno. Ad annunciarlo il ministro degli Interni francese Bernard Cazeneuve, che ha spiegato come ogni nazionale sarà proTetta da un numero tra i 3 e i 6 agenti dei reparti speciali antiterrorismo GIGN e RAID.


Cazeneuve: "Non avremo mai il rischio zero" - "Anche prendere il 100% di precauzioni non assicura il rischio zero ma abbiamo fatto tutto il possibile per scongiurare il rischio terrorismo", ha spiegato Cazeneuve. In particolare il dispositivo a protezione di Euro 2016 prevede lo schieramento "24 ore su 24" di "77mila (tra poliziotti, gendarmi e soldati), oltre 13mila guardie di sicurezza private e 1.000 volontari".


Cazeneuve: "Pronti a tutto"
- "Il nostro obiettivo è essere pronti fra 16 giorni a tutte le evenienze, dall'attacco chimico alla presa di ostaggi, passando dal movimento di folla determinato dal panico" ha continuato il ministro dell'Interno. E interrogato sul flop sicurezza dell'ultima partita ufficiale giocata a Parigi, Stade de France, la finale di Coppa di Francia di sabato sera - dove nell'impianto è entrato di tutto, dai fumogeni alle bombe carta - Cazeneuve si è difeso cosi': "Correggeremo il tiro, ma PSG-Marsiglia non era una partita-test".

Il ministero degli Interni lancerà inoltre una app per smartphone che permetterà di allertare la popolazione in caso di pericolo.

Leggi tutto