Libia, si ribalta barcone: oltre 500 migranti in salvo, 5 vittime

1' di lettura

Nuova tragedia nel canale di Sicilia. Sono intervenute due navi della Marina Militare. Il Papa: "I migranti attendono giustizia come la vedova del Vangelo". VIDEO

Nuova tragedia nel Mediterraneo: si è capovolto un peschereccio carico di migranti, 562 persone salvate, cinque morti recuperati e il timore che altri siano rimasti intrappolati nella stiva dell'imbarcazione andata rapidamente a fondo.

 

Il naufragio - Il barcone, in condizione di galleggiamento precarie, è stato individuato dal pattugliatore Bettica della Marina Militare durante l'attività di sorveglianza e sicurezza marittima, ma si è capovolto poco dopo a causa dell’elevato numero di persone a bordo (le immagini del ribaltamento e dei soccorsi).

 

38 interventi in due giorni - Incoraggiati dal meteo favorevole, i barconi continuano a partire. Nelle ultime 48 ore la Guardia Costiera è intervenuta 38 volte nel Canale di Sicilia: le persone tratte in salvo sono 5.600. Oggi, a Palermo, la nave "Dattilo" ha portato 1.052 migranti, mentre a Trani ne sono sbarcati altri 371. Ci sono stati arrivi nelle scorse ore anche a Pozzallo, Augusta e Catania.

 

Tra i migranti una bambina di 9 mesi - Una bambina di circa 9 mesi, sola, è arrivata stamattina a Lampedusa con un gruppo di migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. Alcune delle persone che hanno viaggiato con lei hanno raccontato ai mediatori culturali che la madre sarebbe morta durante la traversata. La piccola si trova nell'hotspot dell'isola.

 

Il Papa: "I migranti attendono giustizia come la vedova del Vangelo". VIDEO

 

 

 

Le drammatiche immagini del ribaltamento del barcone e  dei soccorsi della Marina Militare

 

 

 

Data ultima modifica 25 maggio 2016 ore 18:40

Leggi tutto