Pinotti a Sky TG24: "Non ho mai ricevuto né visto Rolex"

1' di lettura

Ospite dell'Intervista di Maria Latella la ministra della Difesa smentisce le rivelazioni su presunti doni ricevuti durante un suo viaggio in Kuwait. Sulla minaccia terrorista spiega: "Intensificato il coordinamento con Viminale e intelligence"

"Non ho ricevuto nessun Rolex né gioielli importanti per mia figlia". Roberta Pinotti smentisce, nel corso dell'intervista di Maria Latella (qui l'integrale), la vicenda riportata dal sito Dagospia. "Una notizia senza alcun rilievo di novità" dice ancora Pinotti, ricordando di aver querelato il sito e i giornali che hanno rilanciato queste "notizie velenose". "Non l'ho neanche mai visto un Rolex", ha detto ancora Pinotti e "non  ho nulla da nascondere". "Ricevo spesso delegazioni italiane e in  queste occasioni ricevo dei doni", ha spiegato, "ma non me ne occupo  io, ci sono uffici che si occupano di queste cose" e "di catalogare  questi doni".
 

Dagospia e i rolex - Il sito fondato da Roberto D'Agostino nei giorni scorsi aveva pubblicato l'indiscrezione secondo cui la ministra, in occasione della firma tra Kuwait e Finmeccanica per la vendita di 28 caccia Eurofighter, avrebbe ricevuto "due importanti gioielli in regalo, ufficialmente per le figlie e un Rolex in oro bianco, tempestato di brillantini".

 



Pinotti: "Intensificato coordinamento anti-terrorismo" - Parlando poi dell'impegno dell'Italia nella lotta al terrorismo, Pinotti ha ricordato che l'Italia, "tra Libano, Balcani e Iraq è presente in quei teatri che possono essere di maggiore rischio per noi". "Il decreto missioni - ha continuato la ministra - prevede una spesa identica allo scorso anno, abbiamo concentrato i nostri militari nelle aree più attinenti alla sicurezza dell'Italia".

Pinotti ha quindi ricordato anche l'impegno del coordinamento anti-terrorismo, che è stato intensificato negli ultimi mesi e che prevede una collaborazione continua tra il suo dicastero, quelli dell'interno, l'intelligence, le forze dell'ordine e la magistratura.

Leggi tutto