Regeni, consegnati a pm di Roma tabulati telefonici di 13 egiziani

1' di lettura

Il materiale inviato è ritenuto di interesse per le indagini. Entro pochissimi giorni ci sarà inoltre un nuovo vertice tra investigatori al Cairo

I tabulati di 13 cittadini egiziani ritenuti di interesse per gli inquirenti romani che indagano sull'omicidio di Giulio Regeni sono stati consegnati alla procura di Roma dai magistrati del Cairo.

 

A procedere all'invio degli atti, nell'ambito della seconda rogatoria inoltrata da piazzale Clodio il 14 aprile scorso, è stato il procuratore generale della repubblica araba d'Egitto Ahmed Nabil Sadeq.


Il materiale inviato è già sottoposto all'analisi degli esperti di Sco e Ros. Tra gli accertamenti, da tempo sollecitati dagli inquirenti, ci sono anche quelli avviati dallo scorso febbraio che puntano a verificare anche se ci siano stati accessi abusivi all'account gmail riconducibile a Regeni.

 


 

Entro pochissimi giorni ci sarà inoltre un nuovo incontro al Cairo tra i rappresentanti della polizia egiziana e gli investigatori italiani che si stanno occupando del caso Regeni.

L'invito a funzionari del Ros e dello Sco per fare un punto della situazione è arrivato dal procuratore generale della repubblica araba d'Egitto Ahmed Nabil Sadeq. La partenza della delegazione italiana è prevista per il fine settimana.

 

 

Leggi tutto
Prossimo articolo