Austria, l'estrema destra vince il primo turno delle presidenziali

1' di lettura

Per la prima volta dal dopoguerra non ci sarà un presidente socialdemocratico o conservatore. Salvini: “Grande gioia per alleati storici”

Terremoto politico in Austria, dove per la prima volta dal dopoguerra non ci sarà un presidente socialdemocratico o conservatore. In base alle proiezioni la formazione di estrema destra, Partito della Libertà, ha ottenuto il 36,7% delle preferenze, risultando il più votato nel primo turno delle presidenziali. Nel secondo turno Norbert Hofer si scontrerà con il verde Alexander van der Bellen e l'indipendente Irmgard Griss. Al centro della campagna elettorale di Hofer l'immigrazione e il rapporto tra il nord e il sud dell'Europa.

 

In Italia esulta la Lega. Salvini: “Grande gioia per alleati storici. Il loro trionfo è la risposta agli indecisi del centrodestra”.

Leggi tutto