Austria: in casi estremi chiudiamo Brennero. Gentiloni: sarebbe grave

1' di lettura

"Se l'Italia continuasse a far passare i profughi e non prendesse indietro i respinti, chiederemo di poter controllare noi anche sul suo territorio" ha detto il ministro della Difesa austriaco. In preparazione barriere anche con l'Ungheria

L'Austria avverte, "siamo pronti a chiudere il Brennero", e intanto prepara la costruzione di barriere anche al confine con l'Ungheria. Il ministro della Difesa, Hans Peter Doskozil, non ha infatti escluso la possibilità di chiudere la frontiera con l'Italia nel caso la pressione dei migranti creasse "una situazione estrema". Immediata la replica dell'Italia che, attraverso il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, ha fatto sapere che "se accadesse, sarebbe gravissimo". Il governo ha già chiesto l'intervento dell'Ue e la Commissione ha fatto sapere che "risponderà" all'Italia, non prima di aver valutato le misure adottate dall'Austria, da cui "si attendono chiarimenti".

 

Gentiloni: "Chiusura Brennero fatto grave"

 


 

Austria pronti a chiudere il Brennero -  Il ministro austriaco dal canto suo ha avvertito che non sarebbe accettabile se l'Italia lasciasse transitare un grande flusso di migranti e non si riprendesse indietro quelli che vengono respinti, trasformando il Tirolo in "una sala d'attesa" per chi vuole raggiungere il nord d'Europa. In quel caso, ha aggiunto, "chiederemmo di poter fare controlli in territorio italiano". E sul caso è intervenuto anche il presidente della Lombardia, Roberto Maroni, che rincara la dose: "Se l'Austria può costruire una barriera al Brennero vuol dire che Schengen è morta: l'accordo è tenuto in vita artificialmente. Non c'è nessun governo che ponga la questione. Manca la politica, si può essere d'accordo o no con quel che fa l'Austria, ma l'Europa non c'è più di fronte a una barriera al Brennero".

 

I controlli - Al passo del Brennero, i controlli da parte austriaca non saranno effettuati solamente su autostrada, strada statale e treni, ma anche lungo i sentieri di montagna di entrambi i versanti della conca del valico alpino. L'Austria si prepara a costruire una barriera anche a est, al confine con l'Ungheria, nel Burgenland. I lavori riguarderanno i passaggi di confine di Moschendorf e Heiligenbrunn e ci sono piani per costruire barriere anche a Nickelsdorf e a Heiligenkreuz.

Leggi tutto