Grecia: al via i primi rimpatri di migranti in Turchia

1' di lettura

Il primo traghetto è partito dall'isola di Lesbo. Il ministro dell'Interno turco: "Pronti ad accogliere oggi 500 migranti"  

Al via il piano di espulsioni dei migranti dalla Grecia alla Turchia come previsto dall'accordo tra l'Ue e Ankara. Le imbarcazioni sono salpate dalle isole di Lesbo e Chio e si registrano già i primi arrivi nel porto turco occidentale di Dikili. A bordo dell'imbarcazione chiamata Nazli Jale erano presenti funzionari turchi e agenti dell'agenzia europea di protezione delle frontiere Frontex. I profughi, che trasportano ciascuno una o due borse, sono stati  accompagnati ai punti di registrazione, dove sono stati accolti dai responsabili dei servizi di salute, sicurezza e immigrazione. 

 

Ankara: pronti a ricevere 500 migranti -  Secondo quanto riferito dal ministro dell'Interno turco Efkan Ala, Ankara è pronta a ricevere oggi 500 migranti, ma la Grecia ha fornito al momento 400 nominativi.  Quasi tutti i migranti partiti dalla Grecia oggi provengono dal Pakistan. Stando a quanto dichiarato dalle autorità di Ankara, al termine dei controlli sanitari i migranti non siriani verranno portati in centri di detenzione temporanea, in attesa di essere espulsi verso i Paesi di origine.

 

In Germania i primi siriani dalla Turchia - Intanto, è atterrato ad Hannover, in Germania, il primo gruppo di rifugiati siriani partito dalla Turchia per essere ricollocato in Europa sempre nell'ambito dell'accordo con Bruxelles.  Secondo quanto dichiarato oggi dal ministro turco per gli Affari Europei, Volkan Bozkir, i rifugiati saranno mandati in Germania e poi, se previsto, smistati verso altri Paesi.

Leggi tutto