Bruxelles, riapre l'aeroporto di Zaventem

1' di lettura

Riprende parzialmente l'attività dello scalo, tra rigide misure di sicurezza. Troupe di Sky TG24 aggredita in città: il video

Il Belgio tenta di voltare pagina dopo gli attentati del 22 marzo e l'aeroporto di Zaventem, devastato da un duplice attacco kamikaze, riapre con tre voli simbolici, tra rigide misure di sicurezza.

 

Il primo volo - Il primo volo è decollato alle 13:40 di domenica 3 aprile; si tratta di un velivolo della Brussels Airlines diretto a Faro, in Portogallo. Poi è toccato a un aereo per Atene e uno per Torino. Da lunedì 4 aprile saranno operativi anche voli di altre compagnie sia in uscita che in entrata, ma l'operatività dello scalo sarà ridotta al 20% delle normali capacità.

 

A fine anno normale operatività - In estate aumenterà al 40%, per quanto riguarda i collegamenti con l'Europa. La normale attività sarà recuperata non prima della fine dell'anno. Sarà vietato arrivare in auto ai terminal delle partenze, nella cui area avranno accesso solo i passeggeri muniti di biglietto. I bagagli saranno controllati all'entrata. 

Leggi tutto