Libia, media: il premier “ribelle” lascia Tripoli

Nella foto il premier libico, Fayez al Serraj, sostenuto dalla comunità internazionale. Credit: Getty
1' di lettura

Secondo la stampa locale Khalifa Ghwell, ostile al governo unitario, “è ora a Misurata”. E dieci città costiere rompono l’alleanza con il Congresso della capitale e decidono di sostenere Fayez al Sarraj

Il premier del governo di Tripoli,  Khalifa Ghwell, avrebbe lasciato la capitale libica per rifugiarsi a Misurata dopo l'arrivo a Tripoli del Consiglio presidenziale con a capo Fayez Serraj. Lo afferma la stampa libica.

Negli uffici "del premier lungo Sikka Road sono arrivati ieri  pomeriggio membri della Commissione sicurezza del Consiglio presidenziale" guidato da Fayez Serraj e, scrive il Libya Herald,  "sono stati posti i sigilli ai computer e ai documenti" presenti nella sede.

 

Dieci città della costa sostengono Sarraj - Intanto, dieci città costiere libiche, tra le quali Zawiya e Sabrata, hanno formalmente rotto l'alleanza con il Congresso di Tripoli (Gnc) e deciso di sostenere il governo di unità di Fayez Sarraj. In un comunicato, pubblicato dalla municipalità di Sabrata, i responsabili salutano l'arrivo a Tripoli del consiglio presidenziale libico e fanno appello al nuovo governo perché metta "fine a ogni conflitto armato nel Paese".

 

Ieri, il presidente Usa Barack Obama ha incontrato il capo dell’Eliseo Francois Hollande. "Serve un governo per impedire roccaforte Isis"

 


Leggi tutto