Isis, due arresti in Belgio: "Preparavano attentati"

1' di lettura

Blitz antiterrorismo della polizia di Bruxelles: altre quattro persone rilasciate dopo l'interrogatorio. L'attacco sarebbe stato pianificato per la fine dell'anno. Nelle perquisizioni trovati materiali di propaganda e "uniformi di tipo militare". Spari a bosto di blocco: auto non si ferma all'alt

Due persone sono state arrestate nell'ambito di un'operazione antiterrorismo in Belgio. Secondo gli inquirenti, i due "preparavano attentati".
Tra gli obiettivi di un attacco "imminente" il quartier generale della polizia nei pressi della Grand Place a Bruxelles.

 

 

"Preparavano un attacco nel corso delle feste" - Nel complesso, sono sei le persone fermate nell'ambito del blitz antiterrorismo: quattro sono state rilasciate dopo l'interrogatorio. I due arrestati, secondo fonti vicine agli investigatori, "preparavano un attacco nel corso delle feste per la fine dell'anno". Nelle perquisizioni è stato trovato "materiale di propaganda dell'Isis" e "uniformi di tipo militare". Secondo fonti della procura citate dai media, è stata sventata una "seria minaccia".  

 

Inseguimento con sparatoria a Bruxelles - E a Bruxelles, in queste ore resta alta la tensione: lunedì sera, nel corso di controlli autostradali, la polizia ha aperto il fuoco su una vettura che non si è fermata a un posto di blocco: l'auto, una Opel, era immatricolata in Francia.
Secondo la portavoce della polizia, l'uomo alla guida ha minacciato di travolgere gli agenti prima di
fuggire in direzione opposta, verso un tunnel. La polizia ha sparato alcuni colpi e ed è cominciata la caccia a fuggiaschi. Bloccati da uno spartitraffico di cemento in mezzo alla strada, i due sono stati alla fine intercettati dagli agenti e portati in commissariato per essere interrogati.

Data ultima modifica 29 dicembre 2015 ore 10:01

Leggi tutto