Belgio, nuove perquisizioni a Molenbeek: è caccia a Salah

1' di lettura

Proseguono le ricerche del terrorista sfuggito alla polizia dopo gli attacchi nella capitale francese. Il premier belga Charles Michel: al più presto una Cia europea. Intanto, stop a treni ad alta velocità dal Belgio verso Parigi e Londra: sabotato un cavo della Tav vicino alla città di Ath

Molenbeek resta la sorvegliata speciale d'Europa. La polizia ha effettuato nuove perquisizioni nel sobborgo di Bruxelles da cui provenivano diversi terroristi delle stragi di Parigi del 13 novembre. E, secondo quanto riferito dall'emittente pubblica Rtbf, la procura belga ha segnalato che Salah Abdeslam, il super latitante sfuggito alla polizia dopo gli attacchi nella capitale francese, potrebbe essere nascosto in uno degli appartamenti della zona.

 

Belgio: al più presto una Cia europea - Il Belgio intanto auspica la creazione di "un'agenzia di intelligence Ue", per rafforzare la lotta al terrorismo. Per il premier belga Charles Michel, "dobbiamo mettere in piedi una Cia europea al più presto per unire le nostre informazioni e individuare chi ha intenzioni ostili", dice. Il commissario Dimitris Avramopoulos aveva lanciato l'idea di un'agenzia di 007 europea al consiglio Interni di novembre, ma i ministri dell'Interno francese Cazeneuve e quello tedesco de Maiziere avevano frenato.

Detonatori  -  Sul fronte delle indagini, spuntano poi nuove tracce e testimonianze sul ricercato numero uno. Secondo il quotidiano Le Parisien, tra settembre e ottobre Salah avrebbe acquistato una decina di detonatori elettrici in una società di articoli pirotecnici di Saint Ouen l'Aumone, nella banlieue di Parigi. E' stato lo stesso gestore ad avvisare i servizi di sicurezza all'indomani degli attentati e della diffusione dell'identikit. Vedendo i tratti del volto del ricercato, il commerciante si è ricordato dell'"insistenza" dell'uomo nell'informarsi sull'affidabilità degli apparecchi. Il giorno dopo la strage, invece, stando alla testimonianza di Ali Oulkadi, il taxista che il 14 novembre portò Salah a Schaerbeek (comune di Bruxelles), il terrorista era ossessionato dal numero delle vittime della strage. Più volte gli avrebbe chiesto di controllare sul telefonino il bilancio dei morti.

 

Tav sabotata in Belgio - E si registrano disagi al traposto ferroviario in Belgio a causa di un atto di sabotaggio: i treni ad Alta velocità (TGV e Thalis) per la Francia (Parigi e Lille) e Londra sono infatti completamente bloccati. Infrabel, gestore del traffico ferroviario belga, ha comunicato che all'altezza di Ath è stato deliberatamente reciso un cavo della segnaletica e per questo una quindicina di treni saranno annullati o subiranno ritardi. Si prevedono comunque "pesanti ritardi per tutta la mattinata", ha riferito un portavoce.


 

Leggi tutto