St. Denis, in un video il momento in cui il terrorista si fa esplodere

1' di lettura

In un filmato amatoriale si vede il momento della deflagrazione. Inizialmente si pensava che il gesto suicida fosse di Hasna Ait Boulahcen, cugina di Abaaoud. Il kamikaze sarebbe invece un terzo terrorista, il cui corpo è stato trovato tra le macerie del covo parigino. Sale a 130 il numero delle vittime degli attacchi di venerdì 13 novembre

Una strada buia. Un lampo di fuoco che esce da una finestra, portandosi dietro un pezzo di cornicione. È questo quello che si vede in un drammatico video amatoriale, diffuso dalla tv americana Abc, nel quale viene mostrato il momento in cui un terrorista si fa saltare in aria.

 

Il kamikaze sarebbe il terzo terrorista - Si pensava che il gesto suicida fosse opera di una donna, Hasna Ait Boulahcen che, cugina di Abdelhamid Abaaoud, faceva parte del gruppo di terroristi che si era asserragliato in un appartamento a Saint Denis, preso d'assalto dalle teste di cuoio francesi mercoledì 18 novembre. In realtà non sarebbe così. Fonti di polizia confermerebbero infatti quanto riportato da alcuni media francesi: a farsi saltare in aria con la cintura esplosiva all'interno del covo di Saint-Denis durante il blitz sarebbe stato il "terzo uomo" non ancora identificato e ritrovato ieri notte tra le macerie

Trovato terzo corpo a Saint Denis - Tra le macerie del covo di Saint Denis infatti è stato trovato il corpo di un terzo terrorista. Finora sono stati ufficialmente identificati solo due terroristi morti nel blitz delle teste di cuoio: il belga Abdelhamid Abaaoud, considerato la mente degli attacchi di Parigi, e la cugina Hasna Ait Boulahcen.



Sale a 130 vittime il bilancio degli attacchi a Parigi - Mentre continua la fuga di Salah Abdeslam, uno dei presunti terroristi, è salito a 130 il bilancio dei morti negli attentati del 13 novembre. Una persona rimasta ferita è deceduta oggi, a una settimana dagli attacchi.

Le testimonianze di un immigrato italiano e di un barista che conoscono Salah




 

Data ultima modifica 20 novembre 2015

Leggi tutto