La risposta della Francia, pioggia di raid su Raqqa

1' di lettura

Dopo gli attacchi terroristici, l'esercito francese risponde con bombardamenti sulla 'capitale' dell'Isis in Siria . La polizia avrebbe identificato altri due kamikaze, uno morto al Bataclan e l'altro vicino allo Stade de France. Blitz in Belgio e operazioni della polizia a Grenoble e Tolosa. Un minuto di silenzio in tutto il Paese

Diluvio di fuoco su Raqqa, la 'capitale' dell'Isis in Siria, da dove era partito l'ordine del Califfo Abu Bakr al-Baghdadi di attaccare Parigi e dove si sono addestrati gli attentatori che hanno sconvolto l'Europa. Francois Hollande aveva annunciato che la vendetta della Francia sarebbe stata "spietata". E ha mantenuto la promessa. Almeno trenta raid aerei hanno messo in ginocchio la città siriana nelle ultime ore. Dodici jet francesi - guidati da dati di intelligence Usa e in coordinamento con gli americani - hanno scatenato l'inferno colpendo i centri di comando, di addestramento e reclutamento dello Stato islamico assieme ad altri obiettivi "nevralgici" dei jihadisti.

Caccia all'uomo - Intanto, proseguono senza sosta le indagini per gli attentati di Parigi in cui sono morte 129 persone. La polizia avrebbe identificato altri due kamikaze, uno morto al Bataclan e l'altro vicino allo Stade de France. Uno dei due era oggetto di un mandato di arresto internazionale per violazione della libertà vigilata ed era indagato per una vicenda legata al terrorismo. I servizi di sicurezza belgi sospettano intanto che dietro gli attentati ci sia Abdelhamid Abaaoud, il cervello della cellula di jihadisti neutralizzata dalla polizia belga a Verviers a gennaio scorso, ancora latitante. Blitz e oltre 150 perquisizioni sono state effettuate in tutta la Francia: tre arresti a Tolosa, 5 a Grebole, 5 a Lione dove sono stati trovati armi e lanciarazzi.

 

Parigi prova a ripartire – Parigi intanto prova a riprendere la vita quotidiana in un clima di altissima tensione. Il premier Valls ammonisce che “il terrorismo può colpire ancora nei prossimi giorni” invitando “il popolo francese a mobilitarsi”. Attenzione altissima anche nel resto d'Europa, il premier britannico Cameron ricorda che la polizia britannica “ha sventato sei attentati terroristici negli ultimi sei mesi”

 

Tutti gli aggiornamenti

 

Data ultima modifica 16 novembre 2015 ore 07:46

Leggi tutto
Prossimo articolo