Spagna, Consulta sospende mozione di indipendenza della Catalogna

1' di lettura

La Corte Costituzionale spagnola accoglie il ricorso del primo ministro Mariano Rajoy: viene sospesa in forma cautelare la decisione del parlamento di Barcellona che aveva dichiarato l'inizio del percorso verso la costituzione di uno "stato indipendente"

 

La Corte costituzionale spagnola ha deciso all'unanimità di dichiarare ricevibile il ricorso del governo del premier Mariano Rajoy e di sospendere in forma cautelare la mozione con la quale lunedì il Parlamento di Barcellona ha dichiarato aperto il processo verso l'indipendenza della Catalogna.

 

Il governo catalano ha risposto sfidando la Corte. "Obbediamo e obbediremo al parlamento sovrano catalano" ha replicato la portavoce della Generalitat Neus Montè, accusando Rajoy di usare la Consulta come un "bavaglio" per soffocare il "desiderio di libertà e di democrazia" della Catalogna. La Corte, che sempre ha bocciato le spinte indipendentiste, ha ora cinque mesi per pronunciarsi sul merito. Intanto ha avvertito 21 dirigenti della Catalogna che potranno essere sospesi e incriminati per 'disobbedienza' se non si fermano.

Leggi tutto