#Europapromessa, la nuova inchiesta di Sky TG24: oggi alle 20.20

1' di lettura

Dalle richieste di asilo politico dei profughi appena arrivati in Italia al movimento anti migranti Pegida, in Germania. L'inchiesta sul fenomeno dell'immigrazione. Appuntamento stasera, anche in streaming su SkyTG24.it. GUARDA L'ANTICIPAZIONE

Il flusso dei migranti è considerato un’emergenza, ma sta assumendo sempre più le dimensioni di un fenomeno strutturato e continuo e sta cambiando il volto dell’Europa. Sky TG24 HD punta i riflettori su questo tema attraverso l’inchiesta esclusiva “Europa Promessa”, in onda martedì 3 novembre alle ore 20.20 sui canali 100 e 500 di Sky, sul canale 27 del Digitale terrestre e in streaming su questo sito.

Con il Direttore Sarah Varetto, Sky TG24 non solo compirà un lungo viaggio lungo rotte dei migranti, nei loro paesi d'origine e in quelli di arrivo, ma cercherà anche di guardare al futuro nostro e del nostro continente.

SkyTG24 mostrerà quanto la crisi provocata dalle grandi migrazioni di questi anni sia un momento di trasformazione del nostro mondo, delle nostre vite e, certamente, del destino di chi sceglie di spostarsi per cercare di migliorare la propria esistenza.

 

 

Un lungo viaggio tra Africa, Turchia e Ue - “Europa Promessa” partirà dal Gambia, dove il presidente Yahya Jammeh ha instaurato da quasi vent’anni una durissima dittatura. Il reportage prosegue dunque cercando di capire come funziona l’accoglienza nel nostro Paese e quale sia l’iter per ottenere, o vedersi rifiutato, il diritto d’asilo.

Un'anticipazione dell'inchiesta
 


Per un migrante che non scappa da una guerra è difficile ottenere un permesso di soggiorno. Un’identità siriana, dunque, può rappresentare un grande vantaggio. Al confine turco-siriano, i reporter di Sky TG24 hanno incontrato alcuni giovani curdi che gestiscono un traffico di falsi passaporti siriani.

Un'altra anticipazione


Il ruolo dell'Europa - Ma in che modo l’Europa sta accogliendo queste persone? In Germania si registrano alcune forti opposizioni all’arrivo di nuovi migranti. A Dresda, in Sassonia, si riuniscono spesso le decine di migliaia di sostenitori di Pegida, un movimento anti-immigrazione. Dall’Europa però non arrivano solo storie di rifiuto: la Svezia dimostra che una via sostenibile all’integrazione è possibile. Lo speciale proseguirà il suo viaggio tra queste storie di fughe, inganni, accoglienza e rifiuto, alla ricerca dell'Europa del futuro.

I reportage, a cura di Andrea Bignami, sono stati realizzati da Jacopo Arbarello, Francesca Cersosimo, Valentina Clemente, Pio D’Emilia, Manuela Iatì e Fabio Vitale.

 

 

 

Leggi tutto