Nobel per la Pace 2015 al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino

Foto di archivio
1' di lettura

L'annuncio del Comitato a Oslo.  Il quartetto, formato da quattro organizzazioni della società civile, è stato premiato per "il suo decisivo contributo alla costruzione di una democrazia pluralista in Tunisia alla luce della 'rivoluzione dei gelsomini' nel 2011"
 

E' stato assegnato al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino il premio Nobel per la Pace 2015. Lo ha annunciato il Comitato norvegese dei Nobel da Oslo. Il quartetto è stato premiato per "il suo decisivo contributo alla costruzione di una democrazia pluralista in Tunisia alla luce della 'rivoluzione dei gelsomini' nel 2011".
Il quartetto è formato da quattro organizzazioni della società civile: il sindacato generale dei lavoratori Ugtt, il sindacato patronale Utica, l'Ordine degli avvocati e la Lega Tunisina per i Diritti Umani.

Lo scorso anno il Nobel per la Pace era andato a Malala (qui i più famosi Nobel)

 





 

Le motivazioni - Nato nell'estate del 2013, "quando il processo di democratizzazione rischiava di frantumarsi per gli omicidi politici e un diffuso malcontento sociale", il quartetto - si legge nella motivazione del premio assegnato dal comitato norvegese dei Nobel - "ha dato vita a un processo politico pacifico alternativo in un momento in cui il Paese era sull'orlo della guerra civile"; ed è stato "determinante per consentire alla Tunisia, nel giro di pochi anni, di creare un sistema costituzionale di governo che garantisce i diritti fondamentali di un'intera popolazione, a prescindere dal sesso dalle convinzioni politiche e dal credo religioso". Il Nobel per la pace, precisa il comitato, "è stato assegnato al Quartetto in quanto tale e non alle singole organizzazioni". Il premio sarà consegnato ad Oslo il 10 dicembre.

 

Leader del sindacato tunisino: "Sono attonito" - "Sono attonito". E' la reazione del leader del sindacato tunisino Ugtt, una delle quattro organizzazioni che ne fanno parte, Houcine Abassi. "Il premio corona oltre due anni di sforzi da parte del Quartetto in un momento in cui la Tunisia era a rischio su tutti i fronti", ha aggiunto.

 

Renzi: "Notizia bellissima per il Mediterraneo" - Tante le reazioni. Il premier Matteo Renzi ha parlato di "notizia bellissima per il Mediterraneo". Per l'Alto rappresentante per la politica europea Federica Mogherini "indica la via per uscire dalle crisi dalla regione: unità nazionale e democrazia". Il presidente francese, Francois Hollande, le fa eco: "Consacra la riuscita della transizione democratica" del Paese maghrebino.
l

Leggi tutto