Fisica, Nobel a Kajita e McDonald per scoperte su neutrini

1' di lettura

Per il Comitato la scoperta dello scienziato giapponese Takaaki Kajita e del collega canadese Arthur B.McDonald ha aperto la strada ad una nuova immagine dell'universo

Il giapponese Takaaki Kajita e il canadese Arthur B. McDonald hanno vinto l'edizione 2015 del premio Nobel per la Fisica per le loro scoperte sul fatto che i neutrini sono dotati di massa.





Nobel Fisica a Kajita e McDonald - "La scoperta ha cambiato il nostro modo di comprendere il funzionamento più profondo della materia e può rivelarsi fondamentale per la nostra visione dell'universo", ha scritto in un comunicato l'Accademia reale svedese di scienze che assegna il premio da 8 milioni di corone. Takaaki Kajita e Arthur B. McDonald hanno dato un contributo chiave alla comprensione del processo secondo il quale ognuno dei tre tipi di neutrini esistenti cambiano identità, assumendo quella di uno degli altri 'membri' della loro famiglia.


Kajita e Campbell - Il giapponese Takaaki Kajita, 56 anni, è nato nel 1959 a Higashimatsuyama ed ha sempre lavorato nell'università di Tokyo, dove attualmente dirige l'Istituto per le ricerche sui raggi cosmici. Arthur B. McDonald, 76 anni, è nato nel 1943 a Sydney, Canada. Ha studiato nel Californa Institute of Technology (Caltech) e oggi è professore emerito della canadese Queen's University.

Leggi tutto