Ungheria, operatrice tv sgambetta profughi: licenziata

1' di lettura

Petra Laszlo, videoreporter del canale N1TV, è stata filmata mentre dà un calcio a un migrante con un bambino in braccio che fugge dalla polizia a Roszke. Poi ripete lo stesso gesto nei confronti di una ragazza. L'emittente, vicina al partito di estrema destra Jobbik, ha condannato l'accaduto: "Il nostro rapporto di lavoro con lei è chiuso"

Una video-operatrice della televisione ungherese N1TV è stata filmata mentre faceva lo sgambetto a un migrante in fuga dalla polizia insieme a un bambino. Poi ha ripetuto il gesto nei confronti di un'altra ragazza che scappava. La vicenda è avvenuta vicino al confine con la Serbia. Nel filmato realizzato da un altro cameraman si vede distintamente la donna che, mentre molti migranti scappano da una carica della polizia nei pressi del villaggio di Roszke, sgambetta un uomo che corre con in braccio un bimbo. Entrambi i fuggitivi cadono a terra, poi la video operatrice tira un calcio a una ragazza.

 

La tv vicina al partito di estrema destra - La donna è Petra Laszlo, dipendente dell'emittente televisiva locale N1TV, vicina al partito di estrema destra Jobbik. Il filmato incriminato è stato postato su YouTube da un reporter tedesco. Inondata da proteste, l'emittente ungherese ha comunicato che "la N1TV considera inaccettabile l'accaduto. Il nostro rapporto di lavoro con la videooperatrice è chiuso. Da parte nostra consideriamo chiuso il caso". Il direttore dell'emittente ha aggiunto: "Una nostra collega si è comportata in maniera inaccettabile". La stessa tv ungherese ha poi fatto circolare il filmato.

 

 

 

KÖZLEMÉNY/RELEASEAz N1TV munkatársa a mai napon elfogadhatatlanul viselkedett a röszkei gyűjtőpontnál. Az operatőr...

Posted by Nemzeti Televízió on Martedì 8 settembre 2015

Leggi tutto