Grecia, Tsipras perde un altro pezzo: si dimette il segretario di Syriza

1' di lettura

Tasos Koronakis, considerato uno dei più stretti alleati e collaboratori dell'ex premier, lascia in disaccordo con la linea ufficiale del partito. Nella sua lettera di dimissioni, in particolare, critica la decisione di andare alle elezioni senza prima discuterne

L’ex premier greco Alexis Tsipras perde un altro pezzo: si è dimesso Tasos Koronakis, segretario di Syriza. Koronakis, considerato uno dei più stretti alleati e collaboratori di Tsipras, ha espresso la sua opposizione alla linea ufficiale del partito in una lettera in cui critica, soprattutto, la decisione di andare alle elezioni senza prima discuterne all'interno di Syriza e ignorando le decisioni del Comitato Centrale.

Disaccordo con linea ufficiale partito - Nella lettera di dimissioni Koronakis spiega di essere in disaccordo con le recenti decisioni, che a suo parere stanno indebolendo il partito. Oltre alle elezioni anticipate, annunciate da Tsipras lo scorso 20 agosto, l’ex segretario critica le decisioni riguardo al piano di salvataggio e ammette che la strategia negoziale di Syriza ha fallito.

Critiche anche all'ala radicale - Koronakis è stato anche molto critico nei confronti di Panagiotis Lafazanis e gli altri rappresentanti dell'ala più radicale “Piattaforma di sinistra”, che hanno lasciato Syriza per formare “Unione Popolare”: “Sembravano pronti a questo scontro, spesso con comportamenti disdicevoli per il nostro partito, ed in ultima analisi a finalizzare la rottura". Secondo alcuni analisti, lo strappo di Koronakis potrebbe provocare addirittura la scissione di Syriza in tre tronconi.

Leggi tutto