Svezia, due persone uccise a coltellate all'Ikea

1' di lettura

L'aggressione è avvenuta in un negozio a Vasteras, città a un'ora da Stoccolma. Le vittime sono un uomo e una donna. La polizia ha fermato due sospettati, uno dei quali sarebbe ferito e in gravi condizioni. Non è ancora chiara la dinamica dei fatti

Due persone sono morte e un’altra è rimasta gravemente ferita dopo un’aggressione a colpi di coltello in un negozio Ikea a Vasteras, città svedese a circa un’ora da Stoccolma. Le vittime sono un uomo e una donna. La polizia ha fermato due sospetti, ma ancora non è chiara la dinamica dei fatti. Uno dei due fermati, 35 anni, sarebbe arrivato in ospedale in condizioni gravi.

Le vittime erano clienti - L’aggressione sarebbe avvenuta intorno alle 13 nel reparto casalinghi. Le vittime, secondo quanto riferito da Mattias Johansson, responsabile del negozio, erano dei clienti. Lo store Ikea di Vasteras, uno dei più grandi della Svezia, si trova all'interno del centro commerciale Erikslund: la zona è stata evacuata e la polizia ha interrogato alcuni testimoni e controllato tutte le macchine che si sono allontanate dai parcheggi. Al vaglio anche le immagini delle centinaia di telecamere di sorveglianza.

Un “folle gesto” - Fonti di polizia di Vasteras riferiscono di non aver trovato alcun collegamento né tra le due persone fermate e le vittime né tra i due sospettati. L'ufficiale di polizia Per Agren, responsabile delle indagini, parlando ai giornalisti ha descritto il fatto come un "folle gesto" e ha detto che i due fermati - un 35enne e un 23enne - sono stati arrestati uno nel negozio e l'altro all'esterno, alla fermata dell'autobus. Il principale sospettato, il più vecchio dei due aggressori, sarebbe gravemente ferito.

Leggi tutto