Spagna, migrante si nasconde in valigia e muore soffocato

1' di lettura

Un giovane marocchino tentava di raggiungere l'Europa su un traghetto partito da Melilla. Il fratello lo ha nascosto nel bagagliaio della sua auto dove ha perso la vita per la mancanza di aria. A maggio un bambino ivoriano aveva tentato di passare la frontiera nello stesso modo

Nuovo dramma dell'immigrazione: un giovane marocchino è morto soffocato dopo essersi nascosto in una valigia per raggiungere la Spagna su un traghetto partito da Melilla. La notizia è stata resa nota dalla guardia civile spagnola e ripresa da Le Parisien. Il 27enne si era nascosta in una valigia caricata nel bagagliaio dell'auto del fratello, regolarmente imbarcata sul traghetto. Durante la navigazione, il fratello si è accorto che il giovane non respirava più e ha avvertito l'equipaggio, ma gli sforzi per rianimarlo non hanno avuto successo. Il fratello è stato arrestato e accusato di omicidio colposo.

 

Pochi mesi fa il caso del bambino ivoriano - A maggio, ricorda il quotidiano francese, il padre di un ivoriano di 8 anni aveva usato lo stesso sistema per cercare di far entrare il figlio in Spagna, ma il bimbo era stato scoperto grazie ai raggi X. Le sue foto, rannicchiato in posizione fetale, avevano fatto il giro del mondo, suscitando indignazione e facendo ottenere al giovanissimo migrante un permesso di soggiorno provvisorio in Spagna. 

Leggi tutto