Austria, col Suv sulla folla: 3 morti e oltre 30 feriti

L'auto distrutta al termine della folle corsa
1' di lettura

Terrore a Graz dove un uomo a bordo di un’auto ha travolto decine di persone. Si tratterebbe di un 26enne austriaco che, dopo la folle corsa, ha cercato di ferire i passanti con un coltello. La polizia esclude la pista terroristica

E' di 3 morti e 34 feriti il bilancio dell'attacco sferrato a Graz, seconda città dell'Austria e capoluogo della Stiria, da un uomo armato che, a bordo di un Suv, ha travolto la folla nella via dello shopping cittadino (LE FOTO). A riferirlo è stato il governatore del Land, Hermann Schützenhöfer. L'aggressore, subito arrestato, è un 26enne austriaco con problemi psichici. La polizia ha escluso che si sia trattato di un atto terroristico. Secondo il giornale locale Kleine Zeitung l'uomo sta per affrontare una separazione.

L'uomo si è lanciato a bordo del Suv sulla Herrengasse, affollata via del centro cittadino. Poi, armato di coltello, avrebbe cercato di attaccare i passanti.
Secondo il racconto di alcuni testimoni, l'uomo ha colpito "in modo apparentemente casuale", travolgendo i pedoni e facendoli sbattere e rimbalzare sul cofano e il parabrezza.  Secondo quanto affermato dalle autorità locali in una conferenza stampa le tre vittime sarebbero un bambino di quattro anni e due giovani adulti, un uomo di 28 anni e una donna di 25 anni.

Alla follia del giovane è scampato il sindaco di Graz, Siegfried Nagl, che a bordo di uno scooter è riuscito a evitare il Suv.  "Il guidatore puntava deliberatamente i pedoni, l'ho visto passare  sopra una donna", ha raccontato il primo cittadino. Per soccorrere le  vittime, sono intervenuti quattro elicotteri e una sessantina di  ambulanze, provenienti da tutta la regione.


Il tweet dello Sturm Graz, la principale squadra di calcio di Graz, con il lutto:

Leggi tutto