Iss: posticipato di un mese il ritorno di Cristoforetti

1' di lettura

Il ritorno sulla Terra dell'italiana (oltre che del russo Anton Shkaplerov e dell'americano Terry Virts) slitta in seguito al mancato attracco del cargo russo Progress, disintegratosi nel Pacifico. L'astronauta: "Un privilegio restare ancora"

Gli astronauti attualmente sulla Stazione spaziale internazionale, tra cui Samantha Cristoforetti, ritorneranno sulla terra quasi un mese dopo, anziché il 14 maggio, a causa del fallito lancio del cargo Progress M-27M, disintegratosi questa notte sul Pacifico.

L'incidente al cargo russo - Il cargo Progress era stato lanciato il 28 aprile dal cosmodromo kazako di Baikonur con un carico di 2,5 tonnellate di rifornimenti per la Stazione Spaziale Internazionale (Iss), ma l'aggancio non era riuscito e i russi avevano perso il controllo del mezzo. Il cargo spaziale russo si è così disintegrato completamente rientrando nell'atmosfera terrestre e i resti sono precipitati nell'Oceano Pacifico alle 4,04 ora italiana.

Verso rientro l'11 maggio - In seguito all'incidente, è stato necessario posticipare il rientro della navicella Soyuz TMA-15M, con a bordo oltre alla 38enne astronauta italiana, anche il russo Anton Shkaplerov e l'americano Terry Virts, che dovrebbe così rientrare sulla terra l'11 giugno, data che al momento pare essere quella più accreditata ma che non ha avuto conferme da parte degli enti spaziali internazionali.

Slitta l'arrivo della navicella Soyuz TMA-17M
- Il mancato attracco del cargo Progress M-27M ha apportato un cambiamento di tutte le attività sulla Stazione Spaziale Internazionale. La permanenza in orbita dell'equipaggio della missione 42/43 'Futura' non consente l'arrivo della navicella Soyuz TMA-17M inizialmente previsto per il 26 maggio. L'astronauta russo Oleg Kononenko, il giapponese Kimiya Yui e lo statunitense Kjell Lindgren partiranno alla volta della Iss l'11 giugno dalla cosmodromo di Bajkonur in Kazakistan. Proprio per questo motivo il viaggio di rientro sulla terra di AstroSamantha e compagni potrebbe essere anticipato di qualche giorno.

Cristoforetti: "Privilegio restare di più nella Iss" - "Non sono dispiaciuta di rimanere nello  spazio ancora un po'" commenta Cristoforetti in diretta con il Conference Center dell'Expo."E' un piacere e un privilegio - dice - per me rimanere ancora un po' di più sulla Stazione spaziale", un "vascello carico di tecnologie" in cui si realizzano "esperimenti importanti in microgravità".

Leggi tutto