Primo espresso spaziale per Samantha Cristoforetti

1' di lettura

L'astronauta ha gustato un caffè realizzato con la macchinetta "ISSpresso", gioiello del made in Italy: un esperimento scientifico per approfondire la conoscenza del comportamento dei fluidi e delle miscele in condizioni di microgravità

Samantha Cristoforetti ha finalmente gustato il primo espresso spaziale della storia, miscelato direttamente a bordo della Stazione spaziale grazie alla macchinetta ISSpresso, gioiello del made in Italy messo a punto da Argotec, azienda torinese specializzata nella produzione di cibo spaziale. ISSpresso, macchietta per i caffè espresso a capsule costruita grazie al supporto di Lavazza e in partnership con l’Agenzia spaziale italiana, era stata spedita nello spazio lo scorso 13 aprile a bordo di una capsula Dragon.

L'esperimento - L’Isspresso è una macchinetta multifunzione in grado di produrre bevande calde, ma anche thè, tisane e vari tipi di brodo, consentendo la reidratazione degli alimenti. Oltre che per garantire benessere dell’equipaggio, è un esperimento scientifico studiato per approfondire la conoscenza del comportamento dei fluidi e delle miscele in condizioni di microgravità.

“Un piccolo passo per una donna...” - “Un piccolo passo per una donna, un balzo gigante per il caffè”, il commento della prima astronauta italiana dell'Esa, capitano dell’Aeronautica militare impegnata negli ultimi giorni della missione Futura dell'Asi. Il suo rientro sulla Terra è infatti previsto per la notte tra il 13 e il 14 maggio.

Leggi tutto